Ispirazioni dai meravigliosi ambienti delle scuole di Reggio

Per le scuole di Reggio l'ambiente nel quale i bambini vivono (e imparano) è di importanza basilare. La progettazione è studiata meticolosamente per creare nelle scuole spazi interni ed esterni che favoriscano esplorazione, curiosità, autonomia, interazione e comunicazione.

E non in maniera predefinita! Certo, ci sono alcune regole generali, ma lo spazio in ogni scuola che segue il Reggio Approach si crea e si modifica in base ai bambini che lo stanno vivendo in quel momento, secondo le loro esperienze e i loro programmi educativi.

Gli spazi e gli arredi, quindi, sono pensati in maniera propositiva e positiva per contribuire al benesse fisico e psicologico dei bambini, protagonisti assoluti della scuola.

Tutto questo si riflette quindi anche sull'estetica: non è un caso se gli ambienti delle scuole di Reggio siano bellissimi, accoglienti e assolutamente innovativi. Perché non guardarli e prendere spunto?

Ispirazioni dai meravigliosi ambienti delle scuole di Reggio: gli spazi comuni e le classi del Reggio Approach come spunto per creare ambienti benefici per i nostri bambini

Date un'occhiata alla disposizione dei banchi: non il solito banchetto singolo, ma tavoli ampi e rotondi per favorire la comunicazione, il lavoro di squadra, l'integrazione. E che atmosfera, con quelle luci!

(foto 1 http://fairydustteaching.com/2014/10/reggio-inspired-lights/)

(foto 1b http://fairydustteaching.com/2014/07/boulder-journey-school/)

 

Il verde della natura è importantissimo nel Reggio Approach, ed è per questo che le classi spesso sono riempite con piante e fiori, che rendono l'ambiente un pochino più vivibile e bello. E i bambini sono sensibilizzati sulla cura di queste piante, da non sottovalutare!

(foto 2 http://www.letthechildrenplay.net/2011/09/learning-spaces-in-reggio-emilia.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+LetTheChildrenPlay+(let+the+children+play)&utm_content=Google+Reader)


Gli spazi sono sempre molto ampi, e i bambini sono in questo modo più liberi di spostarsi e vivere l'ambiente. Per dividere gli spazi una soluzione che non intacca l'ampiezza è l'utilizzo delle tende, comodissime e accoglienti!

(foto 3 http://fairydustteaching.com/2014/10/reggio-inspired-lights/)

 

Particolare importanza è data agli spazi per la calma e il benessere dei bambini. La teca della sabbia è efficace e divertente, oltre che essere decisamente zen!

(foto 4 http://fairydustteaching.com/2014/07/boulder-journey-school/)

 

L'atelier, classe dedicata all'arte e all'apprendimento generale che deriva da essa, è fulcro dell'educazione reggiana. Gli spazi dedicati all'arte sono bellissimi, colorati, ricchi di materiali tra i più disparati (spesso di recupero) e l'idea è quella di non dare limiti alla creatività e alla curiosità, per esplorare il mondo in maniera un po' differente.

(foto 5 https://www.flickr.com/photos/b7eema/3361987132/)

(foto 5b http://www.letthechildrenplay.net/2010/06/more-beautiful-images-from-reggio.html)

 

E anche all'esterno l'arte non perde d'importanza: gli atelier possono svolgersi anche esternamente, più vicini al verde e alla natura!

 

(foto 6 https:[email protected]/177153363/)


Sostanzialmente, gli ambienti del Reggio Approach appaiono naturali, luminosi, spaziosi. Importanza è data anche alle attività di gruppo, e quindi agli ambienti dedicati ad essa! Queste immagini riassumono benissimo tutte le caratteristiche. E fanno venire voglia di tornare bambini, no?

(foto 7 https://deltalearns.ca/kindergartenworld/welcome-to-our-classroom/)

(foto 8 https://it.pinterest.com/pin/539587599076418010/)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Baby Bop, la nuova piattaforma per lo scambio tra genitori
Come realizzare i pennelli più naturali del mondo
10 idee per usare i pallet con i bambini
9 giochi con le carte da fare in famiglia

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna