Le mistery bag Montessori

Uno dei punti cardine del metodo educativo stilato da Maria Montessori è l’avviamento del bambino verso la dimensione della scoperta e della naturale curiosità che nasce in lui dal contatto visivo e con l’ambiente. Tra i materiali utili a questo scopo c’è la Mistery Bag, letteralmente la “borsa delle sorprese”, un fagotto all’interno del quale sistemare giochi e altri oggetti.

L’obiettivo è che il bambino, aprendo la borsa in questione, sia stimolato, e incuriosito dal contenuto e cerchi di saperne di più. La domanda che ci si aspetta è, quindi: “che cos’è?”, con conseguente volontà di scoprire tutti gli oggetti che sono all’interno della borsa.

La Mistery Bag può essere una borsa qualsiasi, di dimensioni media, oppure un fagotto realizzato manualmente e chiuso con un nastro, oppure uno zainetto per bambini. Al suo interno potete metterci qualsiasi cosa, dai giochi per l’infanzia in senso stretto a diversi oggetti da sottoporre all’attenzione del piccolo.

Nel caso dei giochi, potete usare la borsa come contenitore per le figure piane, o solide, se le usate, oppure come semplice contenitore di oggetti di uso quotidiano. L’obiettivo è far scaturire stupore e curiosità nel bambino nei confronti di ciò che tirerà fuori dalla borsa.

Ecco allora come creare una mistery bag Montessori:gli oggetti da inserire in un semplice sacchetto per creare un gioco montessori per bambini. 

Tra le cose più frequenti, semplici oggetti che potete facilmente trovare a casa, ci sono:

- Forme geometriche, anche in versione morbida
- Nastri o fiocchi
- Animali di gomma, come il cane o la paperella
- Gomitoli di lana
- Palline
- Oggetti che si trovano in natura, come pigne o castagne

La redazione di Mamma pret a porter

immagine tratta da http://www.howwemontessori.com/how-we-montessori/2014/07/using-the-stereognosticmystery-bag.html

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter