Insegnare l'autonomia del bambino nel metodo Montessori

Prendersi cura della propria persona, secondo il Metodo Montessori, è un’attività che i bambini dovrebbero imparare a fare sin dalla tenera età. L’indipendenza è uno degli obiettivi primari secondo questo approccio educativo e per raggiungerla è necessario cominciare dalle piccole cose. Ecco dunque come fare.

I bambini, sin da piccoli, dovrebbero cominciare a prendersi cura di sé attraverso piccoli ma fondamentali gesti quotidiani. È quello che enuncia il Metodo Montessori, un approccio educativo molto apprezzato in molte scuole e in varie parti del mondo.

Ma come rendere un bambino indipendente e in grado di occuparsi di sé da solo? La risposta è molto semplice: si inizia dalle piccole cose, mostrandogli come, con un po’ di buona volontà, sia possibile farlo in modo facile e naturale.

Partiamo quindi da tre gesti, semplici e naturali, che il bambino compie quotidianamente e vediamo in che modo si può aiutare il piccolo a essere indipendente proprio in questo contesto: i consigli per insegnare l'autonomia al bambino secondo il metodo Montessori

Soffiarsi il naso

Può sembrare banale ma soprattutto in caso di raffreddore sarà necessario che il bambino si soffi il naso più volte in una giornata e per evitare di dovergli porgere il fazzoletto di volta in volta, possiamo iniziare a renderlo indipendente mostrandogli dove trovare i suoi fazzoletti, come soffiarsi il naso e dove gettare quelli sporchi una volta espletata l’operazione.

Lavarsi i denti

Lavarsi i denti è un’operazione che i bambini imparano a fare relativamente in fretta, ma per aiutarli meglio nella gestione di questa routine, potete realizzare per loro uno spazio/kit per il lavaggio dei denti. Su una mensola o all’interno di una bustina il bambino troverà spazzolino, dentifricio e asciugamano e potrà iniziare a gestire l’operazione di pulizia in completa anatomia.

Ordinare l’armadio

L’armadio è un complemento d’arredo molto importante secondo il Metodo Montessori. Imparare a tenerlo in ordine e scegliere al suo interno i vestiti da indossare sono attività che stimolano i bambini ad essere indipendenti. L’armadio deve essere ad altezza bambino ed essere fornito di ripiani e cassetti in modo tale che il piccolo, insieme al genitore, possa accedere lui stesso agli indumenti e sceglierli giorno per giorno.

La redazione di mammapretaporter.it

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna