“Benvenuto, pomodoro!”, il progetto per promuovere la lettura e la sana alimentazione

Lettura e alimentazione sana: due concenti che sembrerebbero distanti, ma che possono andare benissimo a braccetto. Il connubio riesce perfettamente, e a dimostrazione di questo bello sposalizio c’è “benvenuto, pomodoro!”, un libro che è anche un progetto didattico e che vuole portare ai bambini in maniera divertente la bellezza della lettura e dei prodotti della natura.

Ecco “Benvenuto, pomodoro!”, il progetto per promuovere la lettura e la sana alimentazione: la casa editrice Interlinea presenta il libro scritto da Anna Lavatelli per tutti i bambini curiosi

Interlinea, casa editrice italiana, ha una bellissima collana dedicata ai bambini, “Interlinea Junior”. Tra i titoli che compaiono in catalogo, quello che dovrebbe destare più attenzione è il bellissimo “Benvenuto, pomodoro!”. Perché? Perché oltre ad essere una lettura piacevole e costruttiva il libro scritto da Anna Lavatelli e illustrato da Alessandra Cimatoribus si presta benissimo ad un progetto educativo per spingere i bambini ad apprezzare e conoscere la sana alimentazione.

Il libro parla di Aurora e Caterina, del loro nonno Osvaldo e dei loro genitori. La famiglia vive in un condominio piuttosto triste e grigio, ma un bel giorno arriva un uccellino sul balcone, deposita un semino in un vaso abbandonato e porta finalmente del colore con la piantina di pomodori che pian piano inizia a spuntare. Naturalmente Aurora e Caterina, con l’aiuto del nonno, iniziano ad imparare a prendersi cura della piantina, scoprendo la bellezza della natura che cresce.

Leggendo il libro i bimbi si avvicineranno ad alcuni importanti temi in maniera piacevole e costruttiva, divertente e coinvolgente. Il primo è l’importanza della verdura nell’alimentazione (in maniera divertente arriverà a piacere anche ai bambini!); il secondo è l’importanza dell’orto di casa, inteso come strumento per conoscere la vita, le piante, la cura, la biodiversità, e come occasione per riflettere sulla natura e sull’ambiente che ci circonda.

Comprando il libro i bambini riceveranno, allegato, un sacchetto con dei semi di pomodoro: quale occasione migliore, infatti, per imparare in maniera concreta la bellezza della sana alimentazione, dell’orticoltura e dell’ecosostenibilità? Tutti temi, questi, toccati da “Benvenuto, pomodoro!”, un progetto delle Rane di Interlinea per la promozione della lettura.

Grazie al sacchetto pieno di semini, i bambini potranno così, dopo aver letto il libro, iniziare a curare il proprio piccolo orto (che potrà essere semplicemente una piantina sul davanzale, se non c’è spazio sul balcone).

Non mancano nemmeno i consigli: provate ad andare sulla pagina dedicata alla semina sul sito di Interlinea (http://www.interlinea.com/lerane/Junior/orto.htm) e scoprirete tutti i segreti per ottenere un orticello perfetto!

Tutto questo è estremamente didattico, oltre che divertente: seminando concretamente, i bambini conosceranno direttamente il seme di pomodoro incontrato nel libro letto e lo utilizzeranno come strumento per osservare, esplorare e fare esperienza diretta dell’orto.

Ma oltre al libro e al sacchetto, il progetto si sviluppa anche in maniera più estesa: Interlinea, infatti, propone alle scuole un percorso didattico (per le classi dalla prima alla terza) che prevede la presentazione del libro, la lettura, la realizzazione di laboratori artistici e un’esperienza di orticoltura.

Attraverso “Benvenuto, pomodoro!”, infatti, le insegnanti interessate potranno trarre numerosi spunti per iniziare ad avvicinare gli alunni alle tematiche ambientali, prendendo magari l’occasione di avviare un piccolo orto scolastico da curare insieme ai bambini. Il progetto (le info sono qui: http://www.interlinea.com/lerane/Junior/Perlescuole.htm) è pensato davvero nel dettaglio: le classi partecipanti potranno ricevere un mini kit per attività di classe sul tema dell’orto e un kit completo per la semina del pomodoro, ma faranno anche esperienze concrete come la lettura del racconto e un laboratorio sul riconoscimento dei semi, la conoscenza dell’autrice Anna Lavatelli e la visita di una mostra per esplorare la storia dell’alimentazione e del gusto.

Infine, basterà scaricare l’applicazione Let.life per trasformare il proprio libro in un tesoro digitale: inquadrando il codice a barre del volume come se fosse un QR Code, apparirà l’anima digitale del libro, un innovativo sistema di informazioni e contenuti extra personalizzabili per vivere ancora di più (e in maniera più moderna) il piacere della lettura. Un esempio di questi contenuti extra? Il video in cui Anna Lavatelli legge la sua storia, oppure il gioco-filastrocca dedicato a Pomodoro! http://www.tinytap.it/activities/g1j5g/play/benvenuto-pomodoro

Ti potrebbe interessare anche

Filastrocche a tavola
Il libro per fare la nanna con il sorriso: “Buonanotte” de Il Castoro
La principessa azzurra di CoccoleBooks
Il pigiama verde: il libro che ci aiuta ad andare a nanna

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna