The Art of The Brick, i mattoncini più famosi in mostra a Milano

Milano, Fabbrica del Vapore: fino al 29 gennaio 2017 lo spazio espositivo nel cuore della città si trasforma in un luogo magico per gli amanti dei mattoncini, grazie all’artista Nathan Sawaya e alla sua arte costruita pezzetto su pezzetto! E noi, lo sapete bene, siamo fan dei mattoncini e del gioco libero: non potremmo mai lasciarci sfuggire una occasione del genere!

The Art of The Brick, i mattoncini più famosi in mostra a Milano: fino al 29 gennaio la Fabbrica del Vapore ospita la mostra dedicata ai mattoncini Lego

Provate a figurarvi in testa il pensatore di Rodin: una scultura iconica, ammaliante e che fa riflettere, che ormai è entrata nell’immaginario collettivo. E ora provate a pensare cosa significherebbe provare a replicarla con i mattoncini Lego: un’impresa titanica e allo stesso tempo minuziosa, no? Bene. Nathan Sawaya l’ha fatto. Ha ricostruito la scultura di Rodin utilizzando solo mattoncini Lego. E vederla davanti agli occhi è un’esperienza imperdibile, che finalmente, fino al 29 gennaio, sarà possibile provare, grazie alla mostra “The Art of The Brick” allestita alla Fabbrica del Vapore a Milano (via Giulio Procaccini 4).

Dopo essere passata da New York, Los Angeles, Shangai, Londra, Singapore, Melbourne, Parigi e Roma, la mostra sta finalmente facendo la sua tappa meneghina. Ma di cosa si tratta, nello specifico?

Visitando la mostra grandi e piccini potranno ammirare un milione (sì, un milione!) di mattoncini a formare oltre cento sculture, in un’area espositiva di 1600 metri quadrati tutta dedicata al mondo Lego. E questo milione di mattoncini colorati non è nulla in confronto ai quattro milioni di pezzi che l’artista creatore della mostra possiede: nei suoi atelier di New York e Los Angeles Nathan Sawaya ha raccolto più di quattro milioni di cubetti!

L’artista, non serve nemmeno dirlo, è un personaggio davvero particolare: da avvocato newyorkese ha deciso di abbandonare la carriera nella città più caotica del mondo per dedicarsi alla sua passione infantile, i mattoncini, ricominciando a creare le sue sculture partendo dal gioco libero (una rivoluzione nel mondo dell’arte, è stata definita).

Ma la mostra non è solo per bambini o per eterni Peter Pan: no, perché il mondo dei mattoncini più famosi del mondo (i primi ad essere inventati) affascina davvero tutti, risvegliando le emozioni ludiche e appassionando gli amanti dell’architettura e dell’arte. Nathan Sawaya, infatti, utilizzando i mattoncini forniti dall’azienda, ha creato le sue opere partendo da soggetti dalla molteplice ispirazione: opere d’arte iconiche, dinosauri (lunghi sei metri!), edifici… Non sorprende, quindi, se la CNN ha definito la mostra una tra le dieci imperdibili al mondo.

Il lato ludico tuttavia non manca: dopo aver ammirato il percorso espositivo con le opere di Sawaya ed essersi lasciati ispirare dalle poliedriche sculture multisoggetto, i visitatori potranno finalmente creare con le loro mani i loro capolavori, grazie all’infinità di mattoncini Lego messi a disposizione dall’organizzazione (nonché divertirsi con i videogame tematici della DC comics).

I biglietti per l’evento sono in vendita su Ticket One e possono essere acquistati a partire da 18 euro. Se invece acquistati all’ingresso, il costo è di 16 euro, con possibilità di riduzione. E anche per le famiglie non mancano i vantaggi: i bambini sotto i 4 anni non pagano, e sono presenti pacchetti per risparmiare (ad esempio, 2 adulti con 3 bambini a 46 euro). Tutte le informazioni sui biglietti e su come raggiungere lo spazio le trovate su artofthebrick.it/ticket-info/

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

La mostra di Chagall alla Permanente di Milano
È tutto da vedere, lo spettacolo per tutti i genitori
“Giro giro tondo”, la mostra di design per bambini in Triennale
Portare i bambini nei musei: rendiamolo divertente!
“Colore”, la nuova mostra al Muba
A Monza la Storia dell’Arte raccontata ai bambini
Le mostre a Milano in primavera per i bambini!
La mostra di Bruno Munari al MEF di Torino
A Milano “G! come Giocare” tre giorni di divertimento per tutta la famiglia
UOVOKIDS, il festival culturale per famiglie
Perepepè, un modo bellissimo per educare i bambini alla musica
Al MuBa due giornate per capire l'importanza dell'acqua

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter