Mandala per bambini

La pratica del colorare, per grandi e piccini, favorisce uno stato di benessere e quiete e stimola le aree del cervello connesse con le abilità motorie, i sensi e la creatività. Quando coloriamo infatti attiviamo due emisferi cerebrali, quindi coinvolgiamo sia la sfera logica attraverso le forme, che quella creativa mediante i colori che vengono mischiati insieme.
Inoltre viene attivata la parte della corteccia cerebrale necessaria per compiere piccoli e precisi movimenti. La sensazione di rilassamento viene prodotta adell'amigdala, una parte del nostro cervello che controlla la sfera emozionale e lo stress: quando ci concentriamo nel colorare, le preoccupazioni sembrano essere ridimensionate e la nostra immaginazione si libera degli effetti negativi dello stress, riuscendo a mettere da parte paure e ansie grazie agli "ormoni del benessere" che il nostro corpo secerne.
Uno dei primi psicologi ad applicare tecniche di rilassamento attraverso il colore è stato Carl G. Jüng all'inizio del ventesimo secolo: e lo fece principalmente attraverso i mandala, disegni circolari e forme concentriche che amplificano i normali benefici del disegnare. Il termine Mandala deriva dal Sanscrito e significa "cerchio, ruota": il cerchio è un simbolo considerato estremamente potente in molte culture sia a livello religioso che architettonico ma anche in natura (la terra è sferica, il ciclo mestruale, le stagioni, i giorni e le notti), insomma i mandala sono un po' ovunque nella vita. Nella tradizione tibetana più specificatamente, i mandala sono cerchi sacri che vengono usati dai monaci per facilitare la meditazione, quindi per "centrare" il corpo e la mente: ormai sappiamo che la meditazione ha effetti benefici sulla salute del corpo in quanto stimola il corretto funzionamento del sistema immunitario, riduce lo stress, combatte la depressione, riduce la percezione del dolore, abbassa la pressione sanguigna e stimola il rilascio di melatonina, l'ormone che rallenta l'invecchiamento cellulare e promuove il benessere del sonno.
Ma i mandala non sono semplicemente un bel disegno da guardare e su cui meditare: colorare un mandala è considerato un vero strumento terapeutico di benessere adatto a grandi e piccini.
Sono procedure molto semplici che non richiedono alcuna conoscenza pregressa, ma che hanno grandi effetti benefici su di noi e sui nostri bimbi: in particolare per i più piccoli colorare un mandala è non solo un grande esercizio di attenzione ma una modalità espressiva importante, così come un modo per stimolare la loro creatività che sappiamo essere non tanto la vena artistica ma piuttosto la capacità di problem solving, nell'azienda come nella vita quotidiana.

Per giocare con i bambini i mandala possono essere creati in vari modi: i bambini più piccoli possono crearli partendo semplicemente da un cerchio disegnato da noi dove loro devono creare forme e scarabocchi a loro piacimento, mentre un bambino più grande può pianificare l'uso di colori per esprimere un progetto armonico nel suo complesso.
Ma un mandala può essere fatto anche come un mosaico, per esempio utilizzando materiale di riciclo come carta di giornale, pezzi di plastica delle bottiglie o stoffa.

Ecco alcuni siti dove poter scaricare dei mandala stupendi da colorare con i vostri bambini, o anche da sole per rilassarvi un po!

http://www.printmandala.com/ basta iscriversi via mail e potete accedere a un vastissimo assortimento di mandala da colorare

http://educationalcoloringpages.com/mandalas.html qui trovate dei mandala anche molto semplici per bimbi piccini

http://www.coloring-book.info/coloring/coloring_page.php?id=209 qui invece scendendo verso il basso ne trovate molti non solo astratti ma con animali e forme graziose

Giulia Mandrino

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna