Le attività che tutti i bambini dovrebbero fare tra i 3 e i 6 anni

Se alcune scuole materne hanno un approccio educativo avanzato, basato sul rispetto della natura del bambino, ancora troppe si basato sulla pedagogia della comodità: quindi l'obiettivo è che i bambini

1. non si facciano male

2. non si sporchino troppo

3. non sporchino pavimenti e aule

4 portino a casa lavoretti belli che gratifichino i genitori

 

In questo articolo, scritto con la collaborazione della dott.ssa Claudia Polloni, direttrice della scuola primaria San Giuseppe di Meda, vi illustriamo le attività che dovrebbero essere proposte per sviluppare le competenze del bambino e sostenere uno sviluppo armonico. 

Le attività che tutti i bambini dovrebbero fare tra i 3 e i 6 anni: le proposte che le scuole materne dovrebbero offrire ai bambini

 

1. GIOCO SIMBOLICO, role playng, drammatizzazione, lettura di storie

Benefici: sviluppo immaginazione, pensiero e dunque del linguaggio; capacità di risolvere problemi; scoperta di fenomeni; scoperta, esposizione e rielaborazione delle emozioni, costruzione di concetti

 

2. ROUTINE QUOTIDIANE (ingresso, riordino, lavaggio mani, nanna, pranzo, saluti...)

Benefici: avere una buona padronanza dei concetti spazio-tempo aiuta nella letto scrittura (i bambini dislessici mostrano grandi fatiche in questo ambito)

 

3. CALENDARIO PRESENZE, AGENDA GIORNALIERA E SETTIMANALE, CALENDARIO METEO con problematizzazione della realtà (quanti siamo presenti? Più o meno di ieri? Quanti giorni di pioggia? Più grandi, più piccoli, più mezzani?...Siamo presenti in 25 luca ci ha portato 28 caramelle ci bastano?...)

Benefici: sviluppo dei concetti di tempo che passa; problematizzazione della realtà; operare con numeri quantità, confronto; rispetto dei turni e dei tempi delle relazioni sociali

 

4. FILASTROCCHE, CANTI, GIOCHI DI PAROLE (INIZIA CON, FINISCE CON, UN BASTIMENTO CARICO CARICO DI, RIME, RITMO)

Benefici: sviluppo delle competenze metafonologiche (imparare a sentire, riconoscere e segmentare i suoni prerequisito fondamentale per letto-scrittura)

 

5. Infilare perline o similari, ago e filo, impastare/modellare (pane, pasta di sale..), acquerelli su fogli grandi; disegno libero, ripetizione di ritmi con disegni o meteriale es. tappi (dare sequenza di tappi o oggetti e il bambino la ripete), accoppiamento colori (es.tasselli colorati con molletta colorata); allacciare e slacciare nastri, corde, bottoni, zip; usare lucchetti, chiavi; accoppiare tappo a bottiglia giusta; infilare oggetti in barattoli; ballare; imitare gli animali;
puzzle, costruzioni. Tagliare, strappare seguendo linee già tracciate

Benefici: ALLENARE PINZE SUPERIORI e ALLENARE CORDINAZIONE OCULO MANULA fino e GROSSO-MOTORIA, ANALISI VISIVA, quindi sviluppare i prerequisiti per usare tutto il materiale utile alla scrittura e alle discipline scolastiche (forbici, colla, penna, matita....), per organizzare il pensiero e stimolare la creatività che sta alla base della capacità di risolvere situazioni problematiche; inoltre queste attività. Allena costanza, la forza di volontà e l'impegno, fondamentali per portare a termine qualsiasi compito. Allenano capacità di analisi e pianificazione.

 

7. Cercare nel prato o in classe oggetti con determinate caratteristiche, classificarle e conservarle

Benefici: Abilità di classificazione e riordino (basi per logico-matematica e capacità di attenzione e concentrazione, ma anche di esposizione).

 

8. Fare percorsi, giochi motori, giochi di regole semplici. Importante soffiare e gattonare. Evitare assolutamente la competizione ponendo l’accento sul bello dell’attività, sul suo scopo.

 

9. Sviluppo di tutte le competenze motorie: destra e sinistra, percezione e proprietà del proprio corpo. Importantissimi perché solo un bambino libero nel corpo può concentrarsi ed indirizzare le proprie capacità al momento opportuni nella direzione opportuna. Un buono sviluppo motorio è il primo requisito per un buon inserimento scolastico.

 

10. Utilizzare materiale destrutturato per costruire qualcosa sia individualmente che in gruppo

 

11. Travasi, misurazioni

 

Ecco altre idee e spiunti di gioco utili per una crescita completa e armonica del bambino:  

- Far costruire libri o cataloghi tattili, sensoriali.

- Tombola dell’udito, del tatto, dell’odore.

- Puzzle, riordino di sequenze

- Giochi con travasi, per organizzare, ordinare, travestirsi, infilare, aprire, chiudere, slacciare, allacciare…

- Accoppiare colori, forme, ombre

- Contare oggetti

- Avere in classe scatole piene di oggetti tra loro uguali, ripetuti e classificati: tappi, sassi, legumi o stoffe, fogli;

- Chiedere di contare o dividere i colori e le caratteristiche

- Usare vaschette con farine, sabbia per copiare segni grafici dati

- Dare segni grafici (simboli, disegni, numeri e lettere) e farli percorrere con il dito e poi ricoprire con piccoli elementi (fagioli) incollati.

- Tagliare cannucce e infilare creando ritmi

- Usare rotoli di carta igienica, colorarli e infilarli

- Creare dei mini stendi-panni e mini abiti e far appendere con mollette finti abiti, magari con criteri dati (colore, categoria…)

- Incollare e appiccicare adesivi

- Dare una bacinelle con forbici e far tagliare tasselli colorata da poter riusare per altri scopi

- Usare cucchiai, pinze e contagocce per i travasi 

- Vaschetta con farina o sabbia o terra e farli cercare, recuperare, lavare e classificare

- Dare cartoncini con forme e catalogarle nelle scatole corrispondenti

- Giocare con le ombre, osservarle, misurarle, accoppiarle

- Stare all’aria aperta più che si può

- Usare biglie

- Fare giochi in cui si gattona molto

- Fare giochi i cui si deve soffiare (es.bastoncino che tiene in alto la pallina, bolle con le cannucce…)

- Giochi di mira

- Timbrare centrando spazi dati

- Giocare con i colori a tempera: macchiare, soffiare, spruzzare

- Nascondere oggetti, simboli, lettere in una vaschetta di sabbia

 

Evitare le schede se non l'ultimo anno di asilo: possono essere utili in preparazione della scuola ma solo dopo l’attività esperienziale presentata in questo articolo. 

Ti potrebbe interessare anche

La maggior parte dei lavoretti della scuola materna sono inutili
I bambini e il mal di pancia per andare a scuola
La giornata tipo nella Casa del Bambino Montessori
La Scuola Montessori è anche pubblica

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna