In punta di piedi

Premettendo che ogni bimbo ed ogni situazione è a sè, ed ogni bimbo su cui si ha qualche dubbio meriterebbe di essere osservato direttamente da un esperto dello sviluppo, Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'età evolutiva, o fisioterapista specializzato in infanzia.
Spesso capita che i bimbi ai primi passi adottino camminate 'buffe', dal bimbo con gambe e braccia molto aperte al bimbo che corre sulle punte. 
- Tutto questo se avviene nei due tre mesi dopo che il bimbo ha iniziato a camminare è del tutto comune, a poco a poco il bimbo acquisirà sicurezza ed un cammino 'da grande'... 
- Se la posizione dei piedini SULLE PUNTE invece è costante; cioè anche dopo molti mesi il bimbo cammina solo sulle punte, oppure mantiene questa posizione di piedini non solo quando cammina, o se provate a massaggiarli vedete che sono rigidini e rimangono in quella posizione. Allora consultate uno specialista, che in base alla causa, potrà darvi alcuni suggerimenti o possibilità di accompagnare il bambino...con 'giochi motori' o esperienze sensoriali da fare coi piedini, o aiutando la posizione anche con scarpine particolari.

Laura Caronni, terapista della neuro-psico-motricità dell'età evolutiva

Ti potrebbe interessare anche

Le 5 aree dell'insegnamento montessoriano per una crescita armonica
Il tuo bebè si fida di te. Tu fidati di lui.
Il bimbo tra i 12 e i 15 mesi
LA CRESCITA DEL TUO BAMBINO

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna