I giochi per bimbi tra 3 e 6 mesi

Dai 3-4 mesi inizia una prima fase esplorativa che coinvolge i 5 sensi: sfatiamo il mito del "bisogno dei giocattoli". I giocattoli nel primo anno di vita sono un bisogno di shopping di noi genitori contemporanei non del bambino che giustamente spesso non li considera minimamente a favore di oggetti di uso quotidiano. Perchè allora non venire incontro a questa tendenza?

Mestoli and co: scegliamo una serie di oggetti di diversa consistenza che il bambino può mettere in bocca come cucchiai di legno e di acciaio, cucchiaini, piccoli barattoli in plastica, stoffe di seta, cotone e spugna... Liberiamo la nostra creatività, ovviamente selezionandoli affinchè il bimbo sia in sicurezza mettendoli in bocca: dire a un bambino di 5 mesi di non mettere un oggetto in bocca è come se dicessero a noi di guardare un piatto di pasta alle ore 12,30 seduti a tavola mentre tutti mangiano, perché "la pasta non si mette in bocca, si guarda solo". Ciò che noi gli porgiamo deve poterlo mettere in bocca, è il suo modo di conoscere il mondo, è il suo istinto: non vi preoccupate, a 4 anni se gli direte che quell'oggetto non si mette in bocca sarà in grado di seguire il vostro consiglio comprendendone anche la motivazione, ma a 5 mesi no.

Le bambole fazzoletto: possiamo creare delle bambole fazzoletto homemade che lui apprezzerà davvero tanto. Basta reperire un fazzoletto di forma quadrata preferibilmente di seta, e fare 4 nodini alle 4 estremità; inserire poi al centro una pallina della grandezza di circa un pugno di lana cardata o altro materiale soffice (io le ho sempre create con pezzi di stoffa arrotolati e compattati) e poi chiudere con una strisciolina di stoffa o un elastico (in questo caso attenzione che sia abbastanza spesso da non essere usurato e quindi ingerito dal piccolo; ottimi gli elastici di spugna per legare i capelli). Otterremo un oggetto come quello che vedete nell'immagine in alto a sinistra. Troppo semplice? No, assolutamente, la creatività è l'intelligenza del bambino è stimolata attraverso materiali e oggetti semplici e spogli che il bambino utilizza in più modi, sperimentando forme, materiali e ci costruisce storie e pensieri. 

Album fotografico: un altro stimolo interessante che alcuni bambini amano è quello di visionare fotografie di visi, alcuni famigliari altri nuovi. Il bambino già nel primo mese di vita riesce a vedere a una distanza di circa 20 cm quindi esattamente la distanza tra l'attacco al seno e il viso della mamma: per tale motivo è uno "specialista dei visi" e anche se ne vedono il ritratto nelle fotografie ne sono incuriositi. Alcuni però vorrebbero mettere le foto in bocca, in questo caso evitiamo questo stimolo e proponiamo i giochi elencati in precedenza.

Cuscino di noccioli di ciliegia: è un oggetto che amo molto regalare alle mia amiche neomamme. Si trovano in alcuni negozi di prodotti naturali e online e sono utilissimi non solo per i bimbi ma anche per noi adulti; sono dei cuscini riempiti con noccioli di ciliegia che creano un effetto sonoro e che si modellano a seconda di come vengono tenuti i mano o sulla superficie su cui sono appoggiati: il bambino quindi può sperimentare il materiale a livello sonoro perchè i noccioli all'interno fanno un rumore davvero delicato toccandosi l'uno con l'altro, e inoltre cambiano continuamente di forma e consistenza per cui il piccolo, manipolando, lavora sulla coordinazione motoria delle mani. In caso di nevralgie e dolori muscolari dove è utile la terapia del caldo, potrete scaldarli a microonde e appoggiarli sulla parte del corpo dolorante: sarete immediatamente invasi da una sensazione di sollievo. Io li ho usati molto per gli inevitabili dolori cervicali nel primo anno di vita dei miei bimbi ma anche per alleviare il dolore alle orecchie della mia piccola quando ha sofferto di otiti.

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Baby Bop, la nuova piattaforma per lo scambio tra genitori
Come realizzare i pennelli più naturali del mondo
9 giochi con le carte da fare in famiglia
10 giochi da fare con i gessetti al parco e a casa

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna