Giocare con i cibi che ricrescono

Il cibo, lo diciamo sempre, non deve essere qualcosa che si mangia solo seduti a tavola composti: con il cibo si gioca imitanto la mamma e il papà, lo si cucina con loro, se ne parla insieme per comprendere benefici ed effetti negativi. Insomma, è fondamentale creare una cultura, una connessione con il cibo fin da piccoli.

Risparmiare qualche soldino poi, evitare inutili sprechi, vedere con i nostri occhi la natura che si rigenera: alcune verdure ricrescono naturalmente tra le mura di casa. Ci proviamo?

 

Ecco allora un gioco da fare insieme anche in inverno per insegnare il valore del reciclo del cibo e la potenza della natura: cocare con i cibi che ricrescono 


- Le carote non mancano mai nel frigorifero, ottime crude, cotte o come contorno. Ma sapete che anche le foglie sono buonissime? Le barbe (le foglie ma nel giusto gergo) sono ottime per preparare zuppe o pesti! E se le carote crescono solo sotto terra, le foglie possono ricrescere semplicemente in un bicchiere d'acqua.
Non buttatele, quindi, la prossima volta che pulite le carote; usatele, ma soprattutto tenetene da parte un mazzetto e immergete la base in una ciotola d'acqua. Ricresceranno continuamente e potrete utilizzarle ogni volta che vorrete senza correre al mercato.

 

- Il sedano è buonissimo e bellissimo da veder ricrescere, anche perché molto veloce e predisposto alla ricrescita di cui parliamo. Tagliate la base, lavatela bene e immergetela in un bicchiere d'acqua. Già in 3 o 4 giorni i nuovi gambi inizieranno a ricrescere, e pian piano diventeranno sempre più alti. Detto e fatto, pronti per il pinzimonio!

foto 1 http://dontwastethecrumbs.com/2015/05/10-foods-regrow-water-alone/

 

- Lo stesso procedimento potete utilizzarlo per i gustosissimi porri, la cui base immersa in acqua permetterà la ricrescita di tutto il gambo.

 

- Idem per i cipollotti: tagliate la base e immergetela in un bicchiere d'acqua, anche a gruppetti. Presto ricrescerà la parte verde, insieme alle sottili e carinissime radici.

foto 2 http://www.thekitchn.com/re-growing-green-onions-grow-your-scallions-back-on-your-windowsill-165274

 

- E le cipolle? Ingrediente immancabile in tutte le case, no? Provate a farle crescere e come in un circolo virtuoso non dovrete più comprarne, bianche, gialle o rosse che siano. Conservate il cuore centrale e adagiatelo in un piattino d'acqua. Quando inizieranno a crescere le parti verdi piantate le cipolle nella terra et voilà.

foto 3 http://www.anktangle.com/2011/03/growing-sprouted-onions.html


- Anche la lattuga ha il potere di rigenerarsi in acqua: non buttate il torsolo base che di solito finisce dritto nei rifiuti organici, ma mettetelo in una ciotola riempiendo d'acqua fino a coprire circa un centimetro della lattuga. Mettetelo alla luce e in qualche giorno vedrete ricrescere le prime foglioline. In due settimane quelle centrali saranno già belle alte!

foto 4 http://lifehacker.com/5992390/regrow-fresh-heads-of-romaine-lettuce-from-chopped-down-lettuce-hearts

 

- Amanti dell'avocado? Se avete un giardino e pazienza, conservate il grosso nocciolo: già nei primi giorni, immerso in acqua per metà (appoggiatelo su un bicchiere pieno infilzandolo a x per tenerlo appoggiato, con la parte piatta immersa) in casa, vedrete spuntare le prime radici. Quando la pellicina marrone si staccherà inizierà a crescere un fusto (cambiate l'acqua ogni settimana!) e dopo 8 settimane arriveranno le foglioline. Spuntatelo per stimolare la crescita, e quando torna nuovamente a 15/20 cm piantatelo in un vaso abbastanza capiente. Coltivatelo bene, annaffiandolo e assicurandogli un buon hummus, e pian piano avrete la vostra personale pianta di avocado!

foto5 www.tuttogreen.it

 

- Per chi ha meno pazienza, il cavolo cinese darà grandi soddisfazioni: la parte inferiore del gambo immersa in acqua inizierà a ricrescere nel giro di due giorni e già dopo un paio di settimane avrete una bella ricrescita!

 

- Provate anche con il delizioso finocchio: lasciate la base in acqua (tenendo le radici intatte) e ricrescerà naturalmente.

 

- Non in acqua ma in un vasetto con della terra: lo zenzero, con i suoi germogli che spuntano super velocemente, è ideale da far ricrescere. Tenetene una parte ricca di germogli e piantatela in un vaso con i germogli verso l'alto. Innaffiando spesso si otterrà velocemente una piantina di zenzero coltivata in casa!

foto 6 http://www.therainforestgarden.com/2013/07/growing-ginger-roots-from-grocery-store.html

 

- Il lemongrass, ottimo nelle ricette orientali ma anche per rivisitare quelle tradizionali, dà soddisfazioni come il basilico, che, tagliando le foglioline, ne fa ricrescere di nuove. Della citronella si usano le cime, quindi una volta tagliate non buttate la base ma immergetela in acqua in un barattolo al sole. Dopo una ventina di giorni rinvasate e i gambi ricresceranno in fretta. Da tagliare e usare nei piatti ogni volta che si vuole, proprio come il basilico: tanto poi ricrescono!

foto 7 http://www.finedininglovers.it/blog/food-drinks/orto-sul-balcone-fai-da-te-avanzi-cucina/

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Come tenere impegnati i bambini con i giochi sensoriali
Halloween al museo
Lo slime che vien dal mare
7 spunti per l’arrampicata in casa
Il gioco dell’empatia
I parchi divertimento più belli del Nord Italia
Le varietà di zucchine
Le varietà dei pomodori
Idee per giocare con il fango alla scuola materna
Il libro delle facce buffe
Colorare la sabbia per castelli meravigliosi!
Un’idea per combattere la noia estiva: il barattolo della noia!

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter