Far giocare il bambino nel secondo mese di vita

Nei primi mesi di vita noi neomamme avremmo spesso piacere di fornire al nostro piccolo qualche stimolo e qualche interazione differente dai bisogni primari: l'ostetrica Angela Dinoia, autrice di Il neonato e i suoi segreti, edito da Mental Fitness Publishing, ci illustra cosa possiamo fare a partire già dal secondo mese di vita: "terminate le prime 4-6 settimane di vita, il bambino inizia ad acquisire maggiore consapevolezza sensoriale: diventa più attivo e interagisce sempre di più con gli stimoli che lo circondano.

Il secondo mese è il momento in cui il piccolo sposta la sua atten- zione dalla madre per iniziare a rivolgersi con curiosità al mondo intorno. Il senso del tatto è un formidabile alleato e l'udito, già ben sviluppato subito dopo la nascita, orienta i suoi movimenti. Per esempio, il bambino a due mesi riesce a girare la testa dal lato da cui proviene il rumore. Il sorriso, ormai più "sociale", e l'ini- zio della vocalizzazione rappresentano nuovi e utili strumenti di comunicazione. Se la mamma pone il bambino in posizione prona (a pancia in giù), egli riesce a controllare abbastanza sia il collo, sia la testa, che può ruotare in entrambe le direzioni. Posto invece in posizione supina (a pancia in su), la mamma può osservare che tendenzial- mente lascia andare la testa di lato. Ci vorranno ancora alcuni mesi prima che inizi a sollevare la testa con più energia, in modo da guardare la sua mamma mentre gli cambia il pannolino!

Terminate le prime otto settimane, gli occhi del vostro bambi- no iniziano a lavorare insieme (maggiore convergenza oculare). Provate infatti a sdraiare sulla schiena il vostro bebè e reggete un piccolo giocattolo sopra la sua testa: vedrete che tendenzialmente seguirà il movimento del giocattolo dal centro al lato destro e si- nistro, così come dai lati al centro."

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Nascita, le tradizioni intorno al mondo
La comunicazione non verbale con il neonato
Come capire se il neonato ha fame
I concorsi creativi del progetto Kreyon

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna