Come e perchè insegnare ai bambini a usare le forbici

"Correndo con le forbici in mano". No, ok, non vi consiglieremmo mai di farlo, né tanto meno di incoraggiare i vostri bambini a intraprendere questa attività. Ma ridimensionando la battuta, imparare ad usare le forbici è fondamentale per i bimbi!

Proteggerli troppo, evitando che si impegnino in attività "pericolose", è deleterio. Maneggiare i piatti in ceramica, i bicchieri in vetro e altri materiali danneggiabili è il primo passo per installare nei vostri figli il senso del pericolo e della delicatezza di movimenti. È fondamentale per far capire loro che alcuni movimenti sono da eseguire con un'attenzione più profonda.

In tal senso l'uso delle forbici è l'attività più iconica: sono uno strumento utile che utilizzeranno per tutta la vita, e soprattutto necessitano precisione e attenzione. Aiutando i bambini a capire come usarle, lasciando che provino da soli sotto la vostra supervisione, donerete loro una capacità preziosissima. Vigilate, quindi, ma senza invadenza: solo così impareranno davvero!

Come imparare ad usare le forbici giocando: le attività che insegnano ai bambini a usare questo strumento di precisione un pochino rischioso, per familiarizzare con il concetto di pericolo

- Il primo trucchetto prevede un disegnino simpatico sull'unghia del pollice della mano del bambino (quella che usa solitamente). Colorandogli l'unghia o disegnandoci sopra una faccina il bambino si ricorderà di tenere il pollice davanti a sé quando sta utilizzando le forbici, abituandosi così alla posizione corretta.

(foto 1 https://thesurge.com/stories/minimize-the-mess-that-comes-with-kids-arts-and-crafts-time-using-these-tips)

- E si passa quindi all'utilizzo vero e proprio. Inizialmente la precisione passa in secondo piano: l'importante è capire il funzionamento di questo strumento! Potete quindi dare ai bimbi delle strisce di pasta modellabile, da tagliare in piccoli pezzi, oppure delle cannucce colorate. Il taglio sarà netto e veloce, non in linea continua, in modo da prendere confidenza con l'aprirsi e il chiudersi delle lame.

(foto 2 http://www.childcarelandblog.com/2014/07/playdough-scissor-skills.html)

- L'attività diventa quindi un pochino più difficile, ma simile: su un vassoio posizionate delle strisce di carta sulle quali avete tracciato linee oblique, e i bimbi dovranno ritagliare lungo queste linee in modo da staccare dei pezzetti di carta, che metteranno poi nella bacinella a fianco. Il taglio è un pochino più lungo, ma comunque ancora netto e senza cambi di direzione.

(foto 3 http://www.lacasanellaprateria.com/2012/01/attivit%C3%A0-di-vita-pratica-utilizzare-le-forbici/)

- Il passo successivo sarà quindi ritagliare delle linee più lunghe tracciate su un foglio. Prima rette, poi tutte curve, poi a zigzag. Il gioco si fa sempre più interessante!

(foto 4 http://www.howwemontessori.com/)

- Pian piano complicate un pochino di più il livello: passate a linee spezzate che si fermano a metà foglio, a forme geometriche regolari, a forme irregolari, a cerchi e a stelle. Le manine dei bimbi dovranno farsi sempre più precise e la loro coordinazione occhio-mano ne guadagnerà.

(foto 5 http://www.sugaraunts.com/2016/01/scissor-skills-recycled-wrapping-paper.html)

- Di volta in volta l'uso può farsi quindi preciso e definito: la presa dei bimbi sarà sempre più sicura e ne otterranno di conseguenza precisione. I tagli sempre più ravvicinati e sottili permetteranno lavoretti sempre più elaborati. Guardate queste piume e questo istrice ricavato da un piattino di carta: piaceranno moltissimo ai bimbi, che alla fine si sentiranno super soddisfatti e un pochino più indipendenti!

(foto 6 http://alittlepinchofperfect.com/paper-feather-craft-and-scissor-practice/)

(foto 7 http://www.fiche-maternelle.com/fabriquer-un-herisson.html)

Sara Polotti

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna