Come costruire un acchiappasogni con i nostri bambini

Sono belli, affascinanti, naturali e misteriosi. E piacciono tantissimo ai bambini (e anche ai grandi, è da ammettere). Gli acchiappasogni hanno radici antiche e significati mutevoli (si dice che per gli indigeni del Nord America fossero semplici indicazioni sulla professione degli abitanti del villaggio, ma che col passare del tempo gli sia stata attribuita la capacità di catturare i brutti sogni e scacciarli attraverso le sue piume); in ogni caso il fascino che emanano è indiscutibile. Anche sui bambini: se affetti da incubi frequenti, provate a raccontargli la leggenda dell'acchiappasogni che attraverso le perline nella sua trama assorbe i brutti sogni e li espelle nel vento. Avere uno di questi piccoli oggetti accanto al letto potrebbe dargli un po' più di sicurezza! Perché allora non crearne uno insieme?

Ecco come fare un acchiappasogni con i nostri bambini: suggerimenti per realizzare l'antico oggetto scaccia-incubi per tutta la famiglia

Foto Credits:  http://www.artbarblog.com/create/diy-dream-catchers-made-by-kids/

Piuttosto che comprarne uno prodotto in serie e con poco significato, l'acchiappasogni può essere costruito, e il bello è che è personalizzabile all'infinito!
I materiali necessari sono un cerchio di metallo o di legno (di diametro variabile, potete farne di piccolissimi e di enormi: una via di mezzo, comunque, andrà benissimo), dei gomitoli di lana o cotone, delle perline, della colla a caldo e del washi tape. E, per finire, delle piume o altri piccoli elementi che penderanno dal cerchio.

Per cominciare, coprite la circonferenza del cerchio con il washi tape colorato (è più comodo rispetto ai nastri perché si fissa da solo).
Il passo successivo sarà creare il reticolato: tendete il filo di lana (fissandolo inizialmente con un nodino molto stretto in un punto qualsiasi della circonferenza) facendolo passare da un punto all'altro del cerchio, facendo attenzione a tirarlo bene per far sì che non si allenti. Nel frattempo, inserite alcune perline sul filo: in questo modo resteranno incastrate. Non preoccupatevi di fare un pattern perfetto: la casualità lo renderà comunque bello.
Assicurate quindi la parte finale del filo di lana con un nodino e della colla a caldo, facendo attenzione che non ceda il reticolato.

Ora, fissate alle due estremità del cerchio un piccolo occhiello per appendere l'acchiappasogni, e, dalla parte opposta, alcuni lunghi fili di lana (bloccandoli con dei semplici nodi).
I fili più lunghi (di lunghezze uguali o diverse, a voi la scelta) dovranno poi essere decorati a vostro piacere: inserite perline lungo il filo, appendete pompon, monetine, pietruzze, figure in feltro o piume alle estremità, e sbizzarritevi: più elementi saranno presenti, più l'acchiappasogni sarà divertente.
Un'altra idea è quella di sostituire i fili con le perline con tanti nastri colorati da fissare semplicemente con un piccolo nodo, in maniera disordinata in modo da formare un pattern assolutamente unico e svolazzante.

Foto Credits: http://www.thejourneyjunkie.com/life/how-to-make-a-dreamcatcher/

Potete appendere il vostro acchiappasogni agganciando l'asola ad un chiodino, oppure incollando il filo superiore con del washi tape direttamente alla parete.
Mi raccomando, fatene uno per ogni membro della famiglia, da posizionare sopra il comodino di ognuno: sarà un'occasione per sentirsi famiglia e per far sentire i bambini più sicuri secondo le leggende indiane!

Ed ecco quello che abbiamo fatto io e Tommy in questi giorni!

Sara Polotti e Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Il lavoretto dello stagno con la sabbia
9 idee di gioco con le foglie autunnali
Le attività artistiche in casa con i bambini: quello che c'è da sapere
Come giocare e imparare con i semi e i legumi

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna