Oli essenziali per il perineo lacerato o con episiotomia

Durante il parto può capitare che il perineo si laceri o che venga effettuata l'episiotomia, taglio eseguito sul perineo dall'ostetrica al fine di facilitare la fuoriuscita del bambino. Se il dibattito sui benefici dei questa pratica è ancora aperto, ecco due rimedi che possiamo utilizzare in sicurezza anche in allattamento per facilitare la cicatrizzazione della zona.

Bagno aromatico:

Appena è cessata la fuoriuscita di sangue dall'utero, possiamo preparare un bagno caldo dove immergerci per circa 10 minuti. Possiamo versare 2 gocce di olio essenziale di lavanda e 2 di tea tree in un cucchiaio di olio vettore (olio di oliva, olio di jojoba, olio di cocco...) e poi sciogliere nell'acqua della vasca. NOn è consigliabile in questo caso fare il bagnetto con il neonato in quanto l'olio essenziale di tea tree non è adatto alla sua pelle delicata. Se non ci sentiamo sicure a fare il bagno possiamo, fin dal 3 giorno dopo il parto, lavare le nostre parti intime con questa miscela di oli nel bidet. 

Tampone aromatico:

Applicare per 5 minuti delle garze sterili sul perineo dopo averle immerse in una ciotola contenente: 150 ml di acqua tiepida, 2 gocce di olio essenziale di lavanda, 1 di tea tree (mescolare bene).

Giulia Mandrino

Immagine tratta da www.mauibirthsource.com

Ti potrebbe interessare anche

Come scegliere un ospedale dove partorire in maniera naturale?
La vita sessuale dopo il parto
Perineo. In che senso? E' quel nuovo blush waterproof vero?
Episiotomia, un aiutino "tua sorella"

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna