Come fotografare al meglio i bambini

Conoscete Afineb? Un gruppo di fotografi italiani si è riunito in una bellissima associazione. Lo scopo? Promuovere un nuovo tipo di fotografia di bambini e neonati, diventando un punto di riferimento per gli utenti che vogliono conoscere un po' di più le nuove tecniche, che vorrebbero essere indirizzati verso quei fotografi in Italia che svolgono questo servizi e per tutti coloro che amano una fotografia neonatale più vivace e moderna; ma Afineb è anche per tutti i professionisti che vogliono specializzarsi in questo genere.

Basta con il ritratto classico! Ora il fotografo entra nella vita della famiglia e dei bimbi, li segue e li immortala con un senso armonico diverso, più emozionante ed esteticamente accattivante, sia durante sessioni in studio sia (soprattutto) vivendo i momenti insieme a genitori e piccoli.

Afineb non è solo ricerca di servizi, tuttavia. I fotografi sanno anche dare alle famiglie piccoli e utili consigli per sfruttare al meglio la fotografia e per imparare a non lasciarsi sfuggire nemmeno un momento della vita. Perché tutti gli attimi meritano di essere ricordati!

Ecco i consigli per fotografare i bambini secondo Afineb: come utilizzare al meglio la macchina fotografica per album di famiglia che tutti vi invidieranno

Innanzitutto, genitori, Afineb sa che i cellulari sono comodissimi, ma in realtà è sempre meglio avere a disposizione una macchina fotografica almeno un pochino performante (reflex o compatta che sia: non preoccupatevi di spendere un capitale). Tuttavia non angosciatevi per gli errori: a volte è meglio cogliere un attimo, anche con qualche sbavatura, piuttosto che perderlo per sempre. Un ricordo è un ricordo!

Con la vostra macchina fotografica, poi, ricordate di spegnere sempre il flash. È quello a rendere la fotografia "amatoriale", sapete? Provate semplicemente a impostare la modalità "senza flash" (già così gli scatti si regoleranno per evitare quell'effetto "accecato") oppure, se avete voglia di giocare un po', iniziate a scattare in "priorità di tempi" (impostando 1/125) per evitare l'effetto mosso quando c'è poca luce.

Per aggirare l'ostacolo della luminosità scarsa degli ambienti e riuscire ad evitare il flash c'è poi un altro segreto: alzate gli ISO!
E per avere inquadrature più piacevoli, senza effetti mossi, tagli strani e sfocature, evitate sempre lo zoom: per le fotografie normali spesso l'ambiente è importante, quindi lasciatelo! E quando si tratta di ritratti basta avvicinarsi. Cambierà tutto, vedrete!

I momenti da immortalare spesso sono quelli quotidiani, che ora vi paiono normali, ma con il passare del tempo avere uno scatto del vostro bimbo che dorme o gioca alle costruzioni in salotto sarà un vero tesoro! Tuttavia, lo sappiamo, ci sono attimi un pochino più speciali, come possono esserlo le recite scolastiche, l'arrivo di un fratellino, le feste natalizie. Qui la faccenda si fa più seria, ma ricordatevi di divertirvi sempre, vivendo il momento e integrando lo scatto con naturalezza.
Ad esempio, a Natale potete fare una lista di scenari tipici che vorrete nel vostro album.

Il primo che viene in mente? La preparazione dell'albero di Natale e del presepe, che nell'insieme di fotografie rappresenteranno l'inizio del periodo festivo.

La recita di Natale a scuola sarà un momento altrettanto emozionante: anche qui ricordate i consigli "senza flash" e "poco zoom", scegliete di scattare un massimo di dieci immagini (in modo da non perdervi la recita! - inquadrate tutti i bambini, avvicinatevi verso il vostro, scattate il pubblico: insomma, mischiate) e godetevi il momento!

Una cosa che quasi nessuno ricorda di scattare, ma che col tempo diviene preziosissima, è la letterina a Babbo Natale. Ambientatela sul tavolo, o inquadrate le manine dei vostri bimbi mentre la scrivono!
Divertentissime sono poi le fotografie che ritraggono il momento della preparazione dei dolci natalizi: fate clic sulla preparazione, sui pasticci e, infine, sul risultato finale.

E quando arriva il giorno di Natale evitate le foto in posa con i parenti, senza tuttavia rinunciarvi: rivedere le immagini con nonni e zii sarà bellissimo quando i bimbi cresceranno, quindi provate a cogliere gli attimi in cui stanno chiacchierando, per un effetto più naturale ed emozionante.

Ma prima di andare a tavola, appena svegli, ricordatevi di fare un paio di foto ai bimbi mentre ancora in pigiama aprono i regali sotto l'albero. Aprite bene le finestre per una bella luce, fate un paio di scatti naturali senza flash (non in posa!) e mettete la macchina da parte. È ora di godersi i loro sguardi e la loro meraviglia!

Sara Polotti

Foto Credits: STEfaniamasiPHOTOgraphy

SITO: http://stefoto.it/

FACEBOOK: https://www.facebook.com/Stefaniamasiphotography/

INSTAGRAM: https://instagram.com/stefaniamasiphotography/

Ti potrebbe interessare anche

Il bagno botanico, un'idea bellissima per fotografie meravigliose
I ricordi fotografici con il cellulare? Sì, si può
Gli scatti emozionanti di Laetitia Farellacci
Come si svolgono i servizi fotografici ai neonati

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna