2houses, l'app che facilita la vita dei genitori separati

Separazione o divorzio, non è mai una passeggiata per nessuno. Ma è una realtà del nostro tempo, e se di mezzo ci sono i figli, che ci sia armonia o disaccordo, è ancora più pesante. Turni per accudirli, weekend separati, vestiti che viaggiano in zainetti da una casa all'altra, vacanze da decidere. Insomma, un caos, no?

Qualche numero? Nel 2014 il 76,2% delle separazioni e il 65,4% dei divorzi hanno coinvolto coppie con figli. In totale, 174.983 bambini e ragazzi (solo nel 2014) sono figli di genitori non più innamorati.

Nel 2011 è però nata un'App per smartphone che da allora sta tentando di semplificare la vita delle famiglie separate. Da un'idea di Gill Ruidant ha visto la luca 2Houses, il primo strumento digitale che si propone di aiutare i genitori separati con la gestione famigliare, per minimizzare i conflitti e riportare un po' di pace. E ora 2Houses è arrivata anche in Italia!

Vi presentiamo 2Houses, l'app che facilita la vita dei genitori separati: uno strumento irrinunciabile per gestire meglio gli scambi familiari 

Le piattaforme Ios e Android da oggi potranno quindi usufruire dei servizi di questa applicazione innovativa, portata in Italia grazie alla volontà di Alfonso, padre che bazzica da sempre su Gengle.it, il più noto social network per genitori italiani single. Dopo il coinvolgimento di Giuditta Pasotto, fondatrice di Gengle, hanno contattato Gill Ruidant, che ha sviluppato così con entusiasmo la versione italiana della sua App (che potete scoprire sul sito www.2houses.com/it).

Gli strumenti offerti da 2Houses, con una grafica intuitiva e coinvolgente, sono utilissimi.

Il primo? Sembra scontato, ma non lo è: il calendario condiviso. Grazie all'accesso multiplo, mamma e papà separati possono usufruire dell'agenda familiare segnando tutti i turni, gli eventi, le vacanze e gli impegni per averli sotto controllo senza rischiare sovrapposizioni o incomprensioni. Ed p possibile integrarvi il piano di affidamento, per fare le cose come si deve.

Anche gli accordi economici, spesso causa di attriti e nervosismo, trovano un attimo di respiro grazie a 2Houses. Le finanze possono infatti essere gestite tramite l'App, sulla quale è possibile fissare gli accordi economici, le spese e i pagamenti.

Come un social network privato, poi, con 2Houses le due famiglie possono creare una specie di "diario", sul quale segnare gli avvenimenti importanti, i ricordi, i colloqui scolastici, le gare sportive; e un album fotografico partecipato (apribile anche ad altri membri della famiglia che non vogliono perdersi i momenti migliori dei nipoti) permette di archiviare, condividendole, le immagini e le foto di famiglia.

2Houses pensa anche alla sicurezza: una sezione è dedicata interamente alla banca dati sui figli, all'interno della quale mamma e papà possono uploadare e consultare tutti i documenti importanti, dalle pagelle alle cartelle sanitarie, in costante aggiornamento.

I genitori separati spesso si ritrovano sommersi di bigliettini, post it e messaggini: "assicurati che faccia quel compito", "oggi tocca a lui lavare i piatti", "per la scuola ha bisogno del compasso: lo compri tu oppure io?". I menù "lista della spesa" e "compiti" servono proprio a questo, così come il servizio di messaggistica istantanea e di notifiche immediate.

Ovviamente, il tutto avviene in un ambiente sicuro, protetto da password e accessibile solo alle persone autorizzate.

Sara Polotti

Video

Ti potrebbe interessare anche

Un Natale sereno per famiglie separate, istruzioni per l'uso
Una famiglia speciale, il libro che tutti i bambini devono avere
Genitori... al singolare

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter