Un asilo a misura di bambino nel cuore di Tokyo

Si può costruire un luogo completamente a misura di bambino in cui i piccoli possano giocare felici e in libertà? A quanto pare sì, anzi, è quello che è successo a Tokyo nell’ambito del progetto “L’asilo più bello del mondo”, un’iniziativa volta a creare uno spazio alternativo per far giocare i bambini in un ambiente stimolante e continuamente in contatto con la natura.

Cerchiamo di capire bene i presupposti su cui si basa l'asilo a misura di bambino nel cuore di Tokyo: una scuola sviluppata per far vivere i bambini in armonia con la natura.

E' progetto messo a punto dall’architetto Takaharu Tezuka a Tokyo per soddisfare tutte le esigenze dei bambini e per regalare loro un luogo dove possano sentirsi felici e spensierati anche se in un contesto scolastico.

Bisogna pensare come un bambino”, questa la frase che lo stesso architetto ha pronunciato nel corso della presentazione per spiegare il perché di questo progetto tanto ambizioso quanto incredibilmente innovativo e creativo.

L’asilo si chiama Fuji Kindergarten, sorge poco fuori dalla città e ha una forma ovale. Al suo interno i bambini possono correre all’infinito, in mezzo a tanto verde e a molti alberi che crescono proprio tra una classe e l’altra.

All’interno di questo spazio, insomma, ci si può muovere liberi in una sorta di circolarità che non finisce mai. I bambini giocano e si rincorrono senza mai trovare ostacoli e possono anche scendere e salire dai tetti grazie a un sistema sicuro di scivoli e scale. E a proposito di sicurezza, sono anche previste delle strutture sotto le quali i bambini possono ripararsi in caso di calamità improvvisa eterremoti.

Infine, un’alta chicca molto innovativa di questo asilo, e spazio creativo, è la possibilità data ai bambini, e agli insegnanti, di cambiare mensilmente la disposizione dei mobili. La scuola è piena di scatole di legno multifunzione, costruite con un materiale molto leggero chiamato “kiri”, che hanno la funzione di sedia, ma che, all’occorrenza, possono anche diventare lo spunto creativo per un gioco di assemblaggio.

La redazione di mammapretaporter.it

Ti potrebbe interessare anche

Come organizzare i vecchi quaderni per tenere i bei ricordi
Harris Cooper e il suo studio sul lavoro a casa dei bambini
La Sudbury Valley School, un modello educativo unico e innovativo
I libri sulla scuola consapevole
La classe capovolta, una rivoluzione d’insegnamento che ci piace
L’esempio concreto di una scuola che ha eliminato i compiti a casa
Il Kintsugi, l’arte giapponese di riparare le cose rotte
Il Circle Time, un metodo educativo che stimola l'inclusione
I compiti a casa non servono, e a dimostrarlo sono le statistiche (oltre che il buonsenso)
Felicità e voti? Tutto collegato
Nella scuola in Finlandia non più materie, ma argomenti
A Torino nasce la scuola innovativa senza voti né compiti

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter