Perchè stimolare la creatività nei bambini

Un chiarimento necessario: essere creativi e incoraggiare la creatività nei vostri figli non significa dare loro gli strumenti per "saper disegnare bene". No. La creatività non è il risultato, ma il processo. Se quindi credete che sia giusto iniziare fin da piccoli a seguire corsi e laboratori con il testa l'obiettivo di fare diventare i vostri figli grandi artisti, beh, questo atteggiamento va un po' rivisto.

È giusto iscrivere i piccoli a corsi e laboratori e fare di tutto perché esprimano la loro arte, ma non con questa finalità. Mantenete l'entusiasmo creativo, ma pensate soprattutto che realizzare con le proprie mani è uno strumento fondamentale per la crescita del vostro bambino, a prescindere dal risultato!

Perchè stimolare la creatività nei bambini: disegnare, scolpire e fare con le proprie mani è un aiuto fondamentale per incoraggiare il bambino a dare il meglio di sé

Il saper disegnare, oltre alla capacità in sé, porta al bambino moltissimi benefici. Il primo? La fiducia in se stessi, la confidenza. Per un bambino sapere disegnare e potersi divertire disegnando è tanto importante quanto il risultato (anzi, un po' di più!).

E allora come fare per far sì che i bambini siano incoraggiati ad esprimersi artisticamente beneficiando di ciò che la creatività ha in serbo per loro, senza le pressioni del risultato e della "bravura"?

Innanzitutto, non proiettate mai voi stessi in loro. Nello specifico, meglio non dire mai "Cavolo, io sono davvero pessimo a disegnare, ma se tu ti impegni potresti diventare davvero bravo!". Piuttosto, mostra con le parole e con i fatti che anche tu, adulto, sei contento dei tuoi risultati quando disegni con lui, anche se questi sono davvero inguardabili! Il realismo ormai è superato, no? Beh, allora nell'astratto puoi essere bravissimo.

Il secondo accorgimento è saper parlare ai bambini della loro arte. Lasciate che esprimano le loro idee, che descrivano l'opera, e piuttosto che sul soggetto e sul risultato concentratevi sul procedimento.

Sembra scontato, ma se i genitori hanno aspettative troppo alte non lo è: cercate di non mettere pressione, ma di far godere al bambino il divertimento dell'arte, del disegno, della scultura. Vederlo come un gioco significa farlo volentieri, e un'attività stimolante come questa potrà così diventare un appuntamento fisso, che il bambino cercherà di fare ogni volta che ne avrà l'occasione.

Ecco perché un'altra cosa importantissima è lasciare a disposizione i materiali, in un luogo specifico e ben organizzato di cui il bambino potrà usufruire ogni volta che ne sentirà il bisogno.

Soprattutto, non impostate le ore creative come un "imparare a disegnare". Messa così potrebbe effettivamente sembrare un'imposizione, o un obbligo educativo, quando in realtà deve essere un piacere naturale che porta con sé benefici per la crescita e per la scoperta del mondo. Insieme al bambino esplorate tutto ciò che la creatività offre, utilizzate materiali sempre diversi, sperimentate cose nuove e inventate.

Scostatevi il più possibile da tutto ciò che è "standardizzato" o istituzionalizzato. Nella creatività non ci sono regole, e il bambino sa quando è ora di fare qualcosa in base alla sua età. E non prendete scorciatoie (che in realtà scorciatoie non sono: è molto più divertente e semplice fare qualcosa di diverso). Prendete ad esempio i libri da colorare: sono inutili e limitanti, costringono il bambino e lo frustrano. Meglio sperimentare con ciò che abbiamo in casa o comunque limitarne l'uso.

Di certo i corsi d'arte per bambini piccoli sono da ammirare; basta che non li prendiate quindi nel verso sbagliato, e cioè pensando che servano solo a insegnare il bambino le tecniche di disegno. I corsi gli permettono di sperimentare nuovi materiali, di capire che ogni idea è buona, di non dare freno alla fantasia e di realizzare che tutto ciò che si crea con le proprie mani è degno di lode.

Per riassumere, incoraggiare la creatività deve essere un processo leggero e naturale. Mantenete sempre un tono divertente e giocoso, sperimentate il più possibile, focalizzatevi sui processi prima che sui risultati e aiutate i bambini a costruire la loro fiducia in se stessi. Il resto verrà da sé, non solo in campo artistico!

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Un regalo intelligente: il telefono da polso per bambini
“Questa (non) è matematica”
L’action art per bambini, ovvero Jackson Pollock completamente rivisitato
Il zentangle sulle foglie, per creare, rilassarsi e ammirare la bellezza della natura
Disegnare con il sale, una pittura spessa e divertente
8 modi per giocare con gli acquerelli
La mostra di Chagall alla Permanente di Milano
Ricalcare le cortecce
The Australian Breastfeeding Project
8 ricette autunnali per lasciare cucinare i bambini
L’intelligenza emotiva
“Giro giro tondo”, la mostra di design per bambini in Triennale

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter