10 usi della palla da ginnastica per i bambini

L’abbiamo già vista in palestra e nei supermercati dello sport: ma davvero questo strumento è solo utile fuori casa? Perché mai dovremmo tenere nella nostra abitazione uno strumento così ingombrante?

Ecco i motivi per avere in casa una fitness ball: 10 usi della palla da ginnastica per i bambini

1. A scuola: lo abbiamo già spiegato, a scuola la palla può essere uno strumento eccezionale per venire incontro al naturale bisogno di movimento dei bambini, con grandi benefici in termini di concentrazione. 

2. Così i compiti a casa saranno effettuati con più facilità generalmente utilizzando la palla. 

3. A tavola: stare seduti a tavola per mangiare non è semplice perché loro sono naturalmente portati al movimento. L’utilizzo della palla invece facilita questo processo: è importante solo verificare che i piedi tocchino terra e quindi scegliamo una fitness ball della dimensione giusta se vogliamo sfruttarla a tal fine. 

4. Per guardare la tv e giocare con tablet e videogiochi: meglio utilizzare la fitness ball piuttosto che farli stare coricati sul divano, in particolare per guardare li cartoni dove il bambino subisce passivamente la visione di immagini e stimoli. In questo processo passivo, essendo il corpo non coinvolto, il piccolo accumula adrenalina senza aver modo di scaricarla fisicamente, con le conseguenze che ben conosciamo quindi necessità di correre in casa, rabbia, conflitti e incapacità di stare seduti quando necessario. Chiaramente questi strumenti devono essere da voi gestiti, quindi consigliamo non più di 1 ora di tv al giorno non consecutiva e non oltre i 30 minuti di giochi (videogiochi e tablet)

5. Giochiamo insieme a fare esperienza dei limiti: i bambini adorano giocare a palla in casa, sembrano non stufarsi mai di passare il pallone a mamma e papà. Sfruttiamo questo strumento per insegnare loro che la palla in casa non si lancia ma si fa rotolare a terra: è sempre utile non reprimere gli stimoli e le richieste dei bambini ma convogliarle e contenerle come nell’esempio riportato. Chiaramente devono esserci momenti, e in questo la vita all’aperto ci favorisce, in cui i piccoli possano giocare liberi al 100%, senza contenimenti ma solo con regole di civile convivenza e rispetto. 

6. Destra e sinistra: giochiamo anche con papà e magari il fratellino mettendoci tutti in cerchio per passarci la palla prima a destra, poi quando diciamo cambio a sinistra. Sarà divertente non solo per imparare la destra e la sinistra ma per gli errori inevitabilmente connessi quando si cambia molto velocemente (e noi adulti non ne siamo immuni!).

7. Giocare a stare in piedi sulla palla: con l’aiuto di mamma e papà i piccoli possono cercare di stare in piedi sulla palla, con grande beneficio dello sviluppo dell’equilibrio.

8. Cerchi: il piccolo può sedersi sulla palla e immaginare di disegnare cerchi, allenando la coordinazione e stimolando la mobilità delle anche. I bimbi più piccini possono essere guidati o sostenuti da noi fin dagli 8-9 mesi.

9. Pancia in giù: giocare con la palla mettendosi a pancia in giù può essere un grande strumento di relax per il bambino, sia a livello emotivo ma anche  come rilassamento fisico attraverso l'allungamento della muscolatura. Ma il piccolo potrà anche allenarsi ad attivare gambe e braccia per creare una linea retta: in questo modo sarà stimolata tutta la muscolatura, in particolare quella della schiena messa spesso a dura prova dallo stare troppo seduti. Ma è anche utile giocare a fare le “flessioni”, quindi i piedi saranno appoggiati sulla palla, le mani a terra e con la bocca dovranno provare a raccogliere oggetti posti a circa un metro dalla loro posizione iniziale. 

10. Pancia in su: così anche stare a pancia in su sulla palla è un modo ottimale di rilassare la colonna e scaricare tutte le tensioni! Credo che insegnare ai nostri bambini fin da piccoli a prendersi cura del proprio corpo, ascoltare le sue esigenze e far fronte a esse, sia di fondamentale importanza. 

Giulia Mandrino

Image Source: http://www.sheknows.com/parenting/articles/5338/keeping-kids-active-in-winter

Ti potrebbe interessare anche

Come organizzare i vecchi quaderni per tenere i bei ricordi
Harris Cooper e il suo studio sul lavoro a casa dei bambini
La Sudbury Valley School, un modello educativo unico e innovativo
I libri sulla scuola consapevole
La classe capovolta, una rivoluzione d’insegnamento che ci piace
L’esempio concreto di una scuola che ha eliminato i compiti a casa
Il Circle Time, un metodo educativo che stimola l'inclusione
I compiti a casa non servono, e a dimostrarlo sono le statistiche (oltre che il buonsenso)
Felicità e voti? Tutto collegato
Nella scuola in Finlandia non più materie, ma argomenti
A Torino nasce la scuola innovativa senza voti né compiti
Una pre-scuola perfetta in Australia: l’Early Learning Center

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter