10 attività ispirate alle scuole nel bosco

Stare all'aria aperta non significa solo divertirsi e giocare, così come giocare non significa solo divertirsi. Giocare all'aria aperta vuol dire soprattutto godere dei benefici della natura e imparare da essa.

Ecco 10 attività ispirate alle scuole nel boscoperché passare del tempo nel verde può diventare un'attività didattica ed educativa tanto quanto l'aula di scuola

- L'ora di musica potrebbe trasferirsi in giardino e nel bosco: la natura offre strumenti sonori unici! Con dei legnetti, del filo di ferro e delle perline per collane potete creare uno strumento di percussione bellissimo e personale. 

(foto 1 http://nurturestore.co.uk/how-to-make-a-percussion-stick-musical-instrument)

- Portate con voi, nel bosco, la pasta modellabile: potrete studiare insieme ai bambini le venature delle foglie, le forme dei fiori e la loro composizione, e potrete "stampare" tutto ciò che vi capita sottomano, studiandone le fattezze.

(foto 2 http://gluesticksgumdrops.com/d-is-for-deciduous-leaf-stamping-with-pumpkin-pie-playdough/)

- Per studiare le forme un'altra attività viene in nostro aiuto: la caccia al tesoro alle forme. I bambini possono cercare in giro per il giardino e la foresta le forme naturali che la natura offre, dal cerchio al quadrato fino al triangolo, per poi passare a quelle solide.

(foto 3 http://nurturestore.co.uk/nature-shapes-outdoor-math-activities)

 - Anche imparare l'alfabeto è un'attività che è possibilissimo svolgere nel verde. Ispirandosi alla Land Art, i bambini possono comporre le lettere con ciò che trovano (magari associando l'iniziale al materiale: la P con le pigne, la B con i bastoncini, la E con l'erba).

(foto 4 https://it.pinterest.com/pin/353532639481671572/)

- Oppure, in maniera semplice e artistica, possono raccogliere tanti ciottoli e dipingerli scrivendo su ognuno una lettera: si realizzerà così un alfabeto montessoriano da utilizzare per comporre le parole.

(foto 5 https://www.etsy.com/listing/153284908/alphabet-stones-preschool-montessori)

- Chi sta iniziando a contare può organizzare un gioco carinissimo: con 5 foglie di dimensione differente numerate dall'1 (la più piccola) al 5 (la più grande), i bambini dovranno cercare tanti elementi quanti il numero della foglia ordina.

(foto 6 http://nurturestore.co.uk/leaf-math-games-for-preschool)

- E per imparare anche la scrittura dei numeri, questi possono essere composti con i fili d'erba o con i legnetti, in attesa di imparare a scriverli con la penna.

(foto 7 http://www.learnwithplayathome.com/2013/04/an-invitation-to-play-and-learn-with.html)

- Per studiare gli esseri viventi non c'è nulla di meglio dell'hotel per insetti: utilizzate una vecchia scatola di legno, oppure un portaposate, e riempitelo di legnetti, pigne, reti... Pian piano si abiterà di tutti gli insetti che lo colonizzeranno, e sarà bello vedere quante e quali specie ci saranno.

(foto 8 http://gardentherapy.ca/build-a-bug-hotel/)

- Anche l'arte non va in vacanza all'aperto: avete mai provato a preparare la pittura a base di fango? Bastano fango, acqua e acquerelli liquidi (o in alternativa del colorante alimentare).

(foto 9 http://gardentherapy.ca/build-a-bug-hotel/)

- Ma nemmeno la biologia: con i rametti potrete studiare e ripassare insieme ai bambini l'anatomia umana, usando i bastoncini come fossero ossa!

(foto 10 http://creativestarlearning.co.uk/nature-play-learning/making-skeletons-using-sticks/)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Al MuBa due giornate per capire l'importanza dell'acqua
Come scegliere l'asilo nido

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna