Perchè do ai miei figli un cucchiaio di semi di canapa al giorno

La canapa, conosciuta anche come Cannabis Sativa, è una componente presente in natura sulla quale, ancora oggi, gravano diversi pregiudizi, per via del fatto che da questa pianta si estraggono droghe dai principi psicoattivi. Durante il proibizionismo, proprio per questo motivo le coltivazioni subirono un brusco calo in molti paesi, anche in Italia, dove le piantagioni erano molto estese. In pochi, però, conoscono gli utilizzi della canapa in campo alimentare, che con la droga non c’entrano nulla, e soprattutto non tutti sanno delle proprietà benefiche dei suoi semi e dell’olio che si può ricavare da questa pianta, utilizzato per lo più come integratore alimentare.

Ecco allora quali sono le proprietà dell’olio e dei semi di canapa: perchè do ai miei figli un cucchiaio di semi di canapa al giorno

La canapa è una pianta erbacea, che può arrivare anche fino ai 5 metri di altezza, con foglie dal picciolo lungo e dai margini ruvidi e seghettati. Il suo frutto, detto seme, è lucido, appiattito e dalla forma ovale e ha un colore grigio-verde. Sono proprio i semi la vera ricchezza di questa pianta perché ricchi di proprietà benefiche e nutritive e perfetti per la preparazione di un olio dalle altrettante caratteristiche positive.

La canapa è un alimento fortemente proteico e contiene tutti gli 8 aminoacidi essenziali: leucina, isoleucina, fenilalanina, lisina, metionina, treonina, triptofano e valina giocano un ruolo molto importante nel rafforzamento del sistema immunitario. 

La canapa è una risorsa naturale dalla quale si ricavano semi preziosi, quindi, molto nutrienti e ricchi di acidi grassi preziosi alleati per il buon funzionamento muscolare. Da questi semi spremuti a freddo si ricava un olio prezioso, da utilizzare a crudo sugli alimenti e ricco di vitamina A, vitamine E e vitamine del gruppo B. Ma la vera ricchezza dell'olio di semi di canapa, ragion per cui ho deciso di utilizzarlo quotidianamente nella mia famiglia, è la presenza di un perfetto equilibrio di omega 6 e omega 3: sappiamo infatti che il rapporto corretto è 3 a 1, esattamente quello dell'olio di canapa. 

L’olio di canapa si può acquistare in qualsiasi negozio biologico ed è necessario conservarlo sempre in frigorifero una volta aperto e lontano da fonti luminose per mantenere intatte le sue proprietà. Oltre alle preparazioni in cucina si può utilizzare quello avanzato in ambito cosmetico, per la preparazione di creme corpo homemade o come olio per massaggi.

Ne bastano anche solo 1-3 cucchiaini al giorno come rimedio naturale per alleviare vari disturbi, come:

- Dolori muscolari

- Disfunzioni del metabolismo

- Asma e sinusite

- Dermatiti e affezioni della pelle

- Patologie del tratto gastro-intestinale

- Squilibri ormonali femminili (vedi la nostra sezione dedicata alla prevenzione dei tumori femminili)

- Cisti ovariche e dolori mestruali

Raccomandazione fondamentale: dobbiamo usare l'olio di semi di canapa sempre a crudo non solo per non eliminare le sue proprietà nutritive ma anche perchè ad elevate temperature, come tutti gli oli ad eccezione di quello si semi di arachide, cocco e di olio di oliva, l'olio di canapa altera la struttura molecolare dei grassi producendo residui tossici. 

Possiamo anche optare per l'utilizzo dei semi di canapa, che anche in questo caso, si acquistano in erboristeria o presso i negozi biologici, possono anche essere consumati crudi e assunti come integratori alimentari di origine naturale. Basta aggiungerli, come condimento, a insalate, macedonie, frullati e dessert, oppure utilizzarli anche nella preparazione di pane e grissini, anche se, in questo caso, il valore nutrizionale, ai massimi livelli quando i semi sono consumati crudi, non verrebbe mantenuto a pieno.

I semi di canapa possono essere anche macinati per preparare la farina di canapa, oppure il latte di semi canapa o ancora del tofu di canapa, una variante del classico tofu. È importante ricordare che i semi di canapa non contengono THC, la sostanza considerata droga, ma sono ricchi invece di amminoacidi fondamentali per la sintesi delle proteine. Nei semi di canapa sono anche contenuti gli acidi grassi omega 3 e omega 6, oltre alle vitamine, ai sali minerali, al calcio e al magnesio.

La redazione di mammapretaporter.it

Foto credits: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Hemp_bunch-dried_out_-seeds_close_up_PNr%C2%B00063.jpg

 

Ti potrebbe interessare anche

Le fonti di omega 3 vegetali

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna