L’Hemp-fu, cos’è e come prepararlo

La parola sembra super orientale, ma in realtà l’hemp-fu è stato inventato in Italia. Esatto, nel nostro paese, e non troppi anni fa: era il 2009 quando dal latte di canapa si è riusciti ad ottenere un nuovo tofu (e infatti “hemp” significa canapa, mentre “fu” richiama la parola tofu): il tofu di canapa.

Il tofu di canapa è un ottimo sostituto del formaggio nelle diete vegane. Ma vediamo insieme di cosa si tratta nel dettaglio e come prepararlo in casa partendo dal latte di semi di canapa.

L’Hemp-fu, cos’è e come prepararlo: cos’è il tofu di canapa, come prepararlo e quali sono le sue proprietà

Se il tofu tradizionale viene prodotto a partire dai semi di soia, l’hemp-fu segue lo stesso procedimento, variando però l’ingrediente base, che stavolta sono i semi di canapa. La canapa è un seme molto importante per l’organismo, poiché è ricchissimo di fibre e di proteine. Quindi, pur non essendo un legume, è facilmente paragonabile a questa classe di alimenti.

Nello specifico, l’hemp-fu possiede, ogni 100 grammi, 16 grammi di proteine vegetali, 6 grammi di grassi, 10 grammi di fibre e 170 calorie.

Oltre ad integrare nella nostra dieta la canapa attraverso l’olio, i semi o la farina, ora lo si può quindi fare con l’hemp-fu, che si presta bene a molte preparazioni.

Il classico esempio è quello dello spezzatino di hemp-fu, che prevede la cottura dei dadini di tofu di canapa esattamente come uno stufato di carne. Lo si mangia però anche fritto, al forno, in padella, per la preparazione di sughi (come ad esempio il ragù, alternativo a quello di seitan), nelle insalate... Questo perché il suo sapore neutro lo rende praticamente accostabile a tutti gli altri alimenti.

Come prepararlo, quindi, in casa? L’ingrediente base è il latte di semi di canapa, che, in caso fatichiate a trovarlo al supermercato o al vostro negozio bio di fiducia, potete trovare anche su Amazon.

In alternativa, potete prepararlo direttamente voi partendo dai semi: ammollate 100 grammi di semi di canapa sativa in 200 ml di acqua per due ore, quindi frullateli insieme all’acqua di ammollo e a un pizzico di sale. Aggiungete quindi gradualmente 800 ml di acqua tiepida, frullando, e infine filtrate il liquido.

Preparate quindi il vostro litro di latte di canapa, 2 cucchiai di succo di limone (oppure 4 grammi di nigari, un caglio naturale composto da cloruro di magnesio ed altri oligoelementi del sale marino), 100 ml di acqua e del sale.

Versate il latte in un pentolino e portatelo a 85 gradi, quindi scaldate in un altro pentolino i 100 ml di acqua con due cucchiai di limone (oppure con il nigari). Versate il latte caldo in una ciotola di vetro e mescolate insieme l’acqua e limone. Lasciate riposare per dieci minuti, in modo che inizi a cagliare.

Foderate poi un colino (o una fuscella apposta per il formaggio) con un canovaccio e appoggiatelo sopra ad un contenitore aperto.Versate il latte cagliato e lasciatelo sgocciolare per un paio d’ore. Togliete quindi il vostro hemp-fu dal colino e gustatelo o cucinatelo come preferite. Si manterrà per tre giorni in frigorifero, riposto in una scatola chiusa ermeticamente.

 

Ti potrebbe interessare anche

Le varietà di pere
Le varietà dei pomodori
Latte di canapa
Torta cioccolato e menta
Pesto alla siciliana
10 ricette di bruschette estive
10 idee di Buddha Bowl
Le bacche di Goji italiane sono le migliori del mondo
I benefici della radice di Maca su ormoni e fertilità
Il pesce azzurro
8 ricette estive di polenta
6 ricette con le fave

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter