Wowbab, snack rivoluzionario

Il mercato è inondato da merendine e snack "healthy" o propinati come tali: dalle barrette proteiche che noi donne e gli sportivi amiamo, contenenti latte vaccino e spesso conservanti, a quelle di frutta secca energetiche a quelle raw, quindi con ingredienti crudi e ricchi di vitamine all'interno.
A Sana, il salone del naturale di questo settembre 2014, ho scoperto delle barrette davvero ben bilanciate dal punto di vista rapporto carboidrati proteine, senza olio di palma, senza aromi, senza glutine, senza conservanti.
All'interno delle barrette wowbab troveremo:
- il baobab, detto anche albero della vita, simbolo dell'Africa, utilizzato dal popolo africano come alimento di nutrizione. La polpa è preziosa per le sue numerose fibre alimentari, per le vitamine C e B e per il calcio, la cui concentrazione è doppia rispetto a quella presente nel latte. Con la polpa, naturalmente essiccata, viene prodotta una bibita molto nutriente che in Senegal viene somministrata a neonati e bambini in "sostituzione del latte".
- l'amaranto: utilizzato già dalle civiltà Inca e Azteca, l'amaranto è considerato uno degli alimenti più antichi al mondo. Con quel suo retrogusto di noce, è impiegato in Europa soprattutto nel settore dei prodotti naturali e BIO. Fonte importante di proteine, con un apporto proteico superiore a quello del frumento, è al contempo fonte importante di minerali, in particolare ferro, calcio, magnesio e zinco. Viene coltivato principalmente dai contadini delle Ande e del Messico.
- quinoa: la quinoa e l'amaranto, preziosi cereali del Sudamerica, sono stati riscoperti negli ultimi anni per il loro valore nutrizionale. La quinoa è un'importante fonte di minerali, soprattutto ferro e magnesio, la cui concentrazione è superiore rispetto a quella del frumento. L'alto contenuto di ferro rende il sapore forte e vigoroso. Nelle Ande, la quinoa è considerata da circa 6000 anni una fra le più importanti fonti di nutrizione e viene coltivata dai contadini di Perù, Ecuador e Bolivia.
- frutti rossi: l'elevata concentrazione di flavonoidi rendono i frutti rossi un alimento dalle spiccate proprietà antiossidanti.

A differenza delle classiche barrette di frutta secca o disidratata che posso risultare un po' "mappazzone" per molti, queste barrette sono davvero davvero buonissime!
Quattro sono i gusti: frutti rossi, limone, arancia e semi di chia.

Potete visitare il sito www.wowbab.it e scrivere all'indirizzo mail che trovate indicato per scoprire dove potete trovare le barrette.

Giulia Mandrino

 

Ti potrebbe interessare anche

Crema spalmabile di tofu e olive
Ciambelle sane e vegan cotte al forno
Il cioccolato, fa bene o fa male?
Torta proteica di ricotta

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna