La mela, il frutto così semplice da essere perfetto: le proprietà e le ricette

La troviamo sul banco frutta da agosto a maggio, e per fortuna! Una stagionalità così lunga permette di mangiarne a iosa, e con i suoi benefici la mela è davvero un toccasana. Insomma, analizzando le sue proprietà ci viene da dire che il vecchio detto “una mela al giorno toglie il medico di torno” è davvero veritiero!

La mela, il frutto così semplice da essere perfetto: le proprietà e le ricette con la mela, nonché i modi migliori per mangiarla

Semplice, dicevamo: la sua semplicità sta nel sapore dolce e tradizionale, a cui siamo abituati sin da piccoli. La mela è forse il frutto per eccellenza, quello a cui si pensa quando si dice “frutta”. Forse anche perché la si mangia sin dai tempi più antichi, e forse perché ne esistono circa duemila varietà!

La mela è composta per gran parte da acqua (85 grammi su 100), ma non mancano nemmeno tutti gli elementi nutrizionali più importanti. Potassio, potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, rame, iodio, zinco manganese e silicio tra i sali minerali; A, B1, B2, C e PP tra le vitamine. Questa ricchezza di vitamine e sali minerali rende le mele perfette per i soggetti asmatici (oltre che per tutta la popolazione), poiché è provato che una dieta completa in questi elementi aiuta moltissimo la respirazione!

Il suo avere pochi zuccheri la rende consigliabile anche nei soggetti diabetici, anche perché questo frutto riesce a tenere sotto controllo la glicemia. E anche il colesterolo: consumandole regolarmente, le mele abbassano quello cattivo e innalzano i livelli di quello buono.

Interessantissimo è il suo potere contro i disagi intestinali. A seconda infatti di come viene consumata, la mela può aiutare contro la diarrea e contro la stipsi: nel primo caso basta mangiarla cruda, dal momento che la pectina contenuta crea una sorta di guaina protettiva; mentre mangiandola cotta ha un eccezionale potere contro la stitichezza!

Infine, è ricchissima di antiossidanti (come i tannini, sostanze responsabili anche dell’inconfondibile profumo), e per questo è un rimedio contro i maledetti radicali liberi e un alleato nella prevenzione dei tumori, in particolare del colon, dell’intestino e del seno.

Il suo consumo può essere quello tradizionale, e cioè cruda. Il meglio è mangiarla con la buccia, ma solo se il frutto proviene da coltivazione biologica e se è stato lavato molto, molto bene. In questo modo vi assicurerete tutte le proprietà e le fibre presenti proprio in questa zona del frutto.

Anche cotte le mele sono buonissime. Prendete delle mele di media dimensione dolci e mature e togliete il torsolo lasciando intatta la parte esterna (oppure lasciatelo, basterà mangiarle facendo attenzione ad esso). Mettetele in una pirofila con un filo d’acqua, del succo di limone e dello zucchero di canna, quindi infornatele a 200 gradi per circa mezz’ora, finché saranno morbide morbide.

Se avete un estrattore il massimo è il nostro estratto di mele caldo con spezie e scorze d’arancia: il calore lo rende una bevanda perfetta per questa stagione, e le spezie unite al profumo d’arancia creano un’atmosfera davvero magica!

Ottima per la colazione, la merenda e per il dopocena è la crostata di mele e mandorle che trovate sul nostro The Family Food: vegetariana, senza latte e senza uova, per realizzare questa crostata prendete un rotolo di pasta brisée e stendetelo in una teglia tonda. Tagliate a dadini due mele biologiche, e a parte mescolate in una ciotola 130 grammi di farina di mandorle, 75 ml di latte di riso e 3 cucchiai di miele, ottenendo un composto omogeneo. Riempite con la crema la pasta, adagiate sopra le mele e infornate a 180 gradi per 25 minuti.

Infine, da provare assolutamente è il farro con mele e cannella: potrebbe sembrare un abbinamento azzardato, quello dei cereali con la mela, ma il risultato è un piatto che stuzzica il palato, un’insalata dalle infine proprietà e dagli innumerevoli sapori!

Ma non esistono solo le ricette dolci, con le mele. Un buonissimo primo piatto che piace molto anche ai bambini è il risotto con mele gialle. Fate soffriggere mezza cipolla in un filo d’olio, quindi aggiungete due mele tagliate a dadini quando la cipolla sarà dorata. Lasciate rosolare un attimo quindi aggiungete in padella il riso (un pugno per commensale), lasciatelo tostare per un minuto quindi aggiungete del brodo vegetale fino a coprirlo. Lasciatelo asciugare e aggiungetene fino alla fine della cottura del riso, mantecando prima di servirlo con una noce di burro vegetale e del parmigiano (o del lievito alimentare in scaglie per una ricetta totalmente vegan).

(foto 1 http://www.misya.info/ricetta/risotto-alle-mele.htm)

Aggiungete poi qualche fettina di mela alle vostre insalate, di verdura o di cereali, e otterrete un piatto davvero completo: il gusto zuccherino delle mele si sposa benissimo con il salato, e sta bene praticamente con tutto. Noi vi consigliamo una insalatona di spinaci, songino, mele, farro, fagioli neri e noci condita con un filo d’olio e del sale aromatizzato alle erbe, completa di carboidrati e proteine vegetali.

(foto 2 http://www.educazionenutrizionale.granapadano.it/it/ricette-e-menu-per-la-salute/tutte-le-ricette/insalata-di-riso-con-mele-noci-e-grana-padano-dop?)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

8 ricette con il riso nero
8 risotti invernali per tutta la famiglia
Come fare mangiare la verdura ai bambini: le ricette
10 risotti alle verdure perfetti anche per i bambini
Il kiwi, proprietà e ricette
11 pastine e risottini per bambini
8 idee per macedonie estive strepitose
La ricetta dei panini di frutta
Risotto verde alle erbette
La frutta in spiedini: 10 idee per far mangiare frutta ai bambini
Il fantastico mondo delle muffin tin
I migliori cibi per depurarsi

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter