Carciofi, le proprietà e le ricette

Da novembre ad aprile: eccolo il periodo dei carciofi, che arrivano sulle nostre tavole proprio nei mesi più freddi, riempiendo le nostre pance di gusto e benefici. In Italia è molto coltivato, soprattutto al Sud, ed è conosciuto sin dai tempi più antichi. Già i greci e i romani, infatti, lo coltivavano, e l'Italia con il passare dei secoli ne è diventata uno dei maggiori produttori. Approfittiamone, no?

Tutto ciò che dovete sapere sui carciofi, le proprietà e le ricette: tutti i benefici che i carciofi apportano all'organismo e i differenti modi di mangiarli

Cinarina, coleretina e inulina: sono queste le tre sostanze che rendono il carciofo particolarmente benefico. La loro funzione è estremamente diuretica e soprattutto sanno aumentare il flusso biliare (soprattutto la cinarina, che fa sì che il carciofo, consumato soprattutto crudo, sia molto indicato nei casi in cui ci siano problemi del fegato). In particolare, la cinarina è davvero importantissima anche poiché aiuta ad abbassare notevolmente i livelli del colesterolo cattivo

Ciò di cui è ricco il carciofo sono ferro, magnesio, potassio, zinco e rame, e per quanto riguarda le vitamine questo ortaggio aiuta a soddisfare il bisogno di vitamina A, B, C, E, K (importante per il cervello e per contrastare le malattie neuro degenerative), e J: è quindi davvero molto completo!

Beta carotene, luteina e zeaxanthina lo rendono inoltre uno dei migliori antiossidanti, insieme alla ricca presenza di polifenoli (quecetina e rutina) e di acido clorogenico, dalle proprietà antiossidanti ma soprattutto protettive del sistema cardiovascolare. Questo suo essere antiossidante lo rende non solo alleato dell'organismo in generale, ma anche antitumorale, poiché aiuta a prevenire il deperimento cellulare che può causare diversi tipi di cancro.

A noi piace moltissimo consumarlo nella maniera più semplice, e cioè bollito e gustato staccandone le foglie, da spolpare con i denti magari accompagnandole con un pinzimonio di olio e sale aromatizzato alle erbe. Tuttavia sono moltissime le ricette invernali che prevedono il carciofo. Eccone alcune (che prevedono i carciofi freschi; ma se non avete tempo di pulirli andranno bene anche i curi di carciofo surgelati).

La prima ricetta perfetta per l'inverno è la vellutata di carciofi. Mettete a soffriggere con un filo d'olio una cipolla rossa, quindi una volta rosolata aggiungete una patata piccola a tocchetti e 7 cuori di carciofo. Coprite con del brodo vegetale (circa 800 ml) e lasciate cuocere per mezz'ora. Dopodiché frullate tutto con il frullatore a immersione e servite con qualche crostino fatto in casa.

(foto 1 http://ricette.giallozafferano.it/Vellutata-di-carciofi-e-porri.html)

Con i carciofi romaneschi freschi, invece, è indicata questa ricetta al forno. Pulitene dodici e fateli rosolare un attimo in padella con dell'olio e dell'aglio. Trasferiteli poi in una pirofila e irrorateli con olio evo e acqua fino a coprirli. Metteteli in forno a 170 gradi coprendoli con un coperchio e cuocete per un'oretta.

(foto 2 http://www.lacucinaitaliana.it/ricetta/secondi/carciofi-al-forno-alla-romana/)

Infine, buonissimo è il risotto ai carciofi. Rosolate in padella una cipolla tagliata fine, quindi aggiungete 12 cuori di carciofo a listarelle. Aggiungete il riso a tostare e coprite con il brodo vegetale, lasciandolo assorbire. Mantecate con una grattugiata di parmigiano et voilà!

(foto 3 http://www.holyfood.it/wordpress/risotto-con-carciofi-e-curcuma/)

Ti potrebbe interessare anche

I jiaozi, ravioli cinesi di verdure al vapore
8 idee di roll vietnamiti
Le varietà di zucchine
Le varietà dei pomodori
Polpette di lenticchie
Muesli tropicale fatto in casa
Ghiaccioli al latte di mandorla
Torta estiva di ciliegie
Involtini primavera veg
Pesto alla siciliana
10 ricette di bruschette estive
10 idee di Buddha Bowl

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter