Shake con preparati in polvere: quello che penso

Oggi vi parlo di quello che io e il gruppo di medici ed esperti con cui collaboro pensa di alcuni prodotti venduti come sostituti dei pasti per il digrimento: Herbalife, JuicePlus, FitLine sono forse i più conosciuti. 

Shake con preparati in polvere: quello che penso e ritengo valido e quello che invece non ritengo sano e adatto per la nostra salute. 

Siamo fatti per mangiare sano, fresco e di stagione. E questo lo sappiamo più o meno tutti, o almeno voi che seguite mammapretaporter.it. Non sempre però è semplice, sopratutto per noi mamme attente a come nutriamo la nostra famiglia: così ci ritroviamo a preparare merende fresche, pranzi e cene super equilibrate ma spesso non adatte a noi se dobbiamo perdere peso. Sappiamo infatti che i bambini hanno un'alimentazione iper proteica a scuola, quindi la sera tendiamo anche noi di mammapretaporter a proporre un menu ricco di cereali che, non tutte noi mamme tolleriamo nell'ottica del calo ponderale. 

Credo quindi che degli aiuti come possono essere gli shake siano un ottimo saltuario compromesso piuttosto che inseguire un ideale di dieta perfetta per perdere peso con più sgarri che altro a causa della mancanza di tempo. Partiamo dal presupposto che un pasto equilibrato è generalmente composto da cereale integrale, proteina vegetale e verdura: dico generalmente perchè non per tutti questa combinazione è valida e un consulto nutrizionale è sempre la strada migliore per comprendere di che cosa abbiamo bisogno essendo ogni individuo differente dall'altro. Alcune donne, me compresa, hanno difficoltà nel metabolismo degli zuccheri, quindi un'ora dopo aver mangiato un piatto di pasta, anche se intergrale, hanno di nuovo fame o comunque un vuoto di stomaco che richiede l'assunzione ulteriore di alimenti a base di zuccheri. Così l'utilizzo di alcune proteine animali risulta necessaria, così come l'assunzione di molti legumi e verdure: ma il tempo è estremamente toranno con noi mamme, così ci troviamo a preparare pasti perfetti per i nostri piccoli e poi noi, sfinite, ci nutriamo di loro avanzi o di creakers. 

Alcuni preparati (alcuni non tutti), possono essere un valido aiuto in periodi particolamente stressanti dove non si ha neppure tempo per pensare: il vero problema di questi prodotti è la frequenza della loro assunzione e l'utilizzo di questi non come strumenti utili nel caso in cui non si abbia proprio tempo, ma come unica via per perdere peso e, ancora più pericoloso, come strumento di sostituzione del pasto per dimagrire. Nessuno di noi ha bisogno di nessun prodotto specifico per dimagrire ma solo di tanta volontà, e talvolta un percorso nutrizionale e/o endocrinologico e/o psicologico valido. Il tempo spesso è tiranno, quindi ogni tanto gli shake possono essere un aiuto che appaga il nostro palato e non influisce sulla dieta. Seconda problematica: non tutti possiamo utilizzarli per cui è importante confrontarsi prima con il proprio medico curante e, a mio parere, evitare di assumere integratori, venduti assieme agli shake, a base di stimolanti come caffeina. 

Ecco i due shake che ho deciso di acquistare e introdurre nella mia alimentazione appunto come pasti, in particolare come colazioni, quando non ho tempo di preparare altro e ho bisogno di nutriemento ed energia sufficiente fino a pranzo. Li miscelo con il latte di mandorla, bevanda ricca di calcio, proteine e grande fonte di energia. 

1. JuicePlus: a mio parere è il più valido di tutti, perchè all'interno di esso troviamo proteine vegetali, vitamine, frutta e verdura. 

Ingredienti: Proteine vegetali (soia, soia-tofu, riso, ceci), fruttosio, miscela di fibre (crusca di avena, cellulosa, crusca di riso, pectina, buccia di mela disidratata), lecitina di soia, addensanti (gomma di guar, carragenina), olio di girasole, aromi, miscela di vitamine (vitamina A, vitamina D, vitamina E, acido folico, niacina, acido pantotenico, tiamina , riboflavina , vitamina B6, vitamina C), miscela di minerali (rame, ferro, magnesio, manganese, potassio, selenio, zinco, iodio), maltodestrina di riso, agenti anti-agglomeranti: diossido di silicio, silicato di calcio; miscela di polveri di frutta (mela, ciliegia acerola, arancia, ananas, mirtillo, pesca, papaia), inulina, colorante (beta-carotene), miscela di polveri di verdura (carota, prezzemolo, barbabietola, broccoli, cavolo nero, cavolo cappuccio, spinaci, pomodoro), polvere di semi di zucca, kelp norvegese.

Unica pecca il fruttosio il cui uso eccessivo, come dimostrato da numerosi studi internazionali pubblicati su pubmed, è correlato all'insorgenza di insulino resistenza, patologia che molti noi noi hanno senza saperlo, in forte crescita negli ultimi anni. Credo però che se non consumato con troppa frequenza sia comunque un prodotto molto valido. 

Essendo un formulato a base di soia è necessario non utilizzarlo con troppa frequenza ed è sconsigliato in caso di problematiche tiroidee. 

Per maggiori info visita questo articolo

2. Herbalife Formula 1 Free: un discreto copromesso

Non sono una fan dei prodotti Herbalife, mi sembra un grande business e diciamo che lo storico non è rassicurante. In passato infatti i guai legali del magnate americano Mark Reynolds Huges sono di dominio pubblico, in particolare la "questione efedrina" e le accuse di possibili problematiche epatiche manifestate da persone che ne facevano uso quotidiano tra il 2003 e il 2007.

La maggior parte degli shake Herbalife sono a base di proteine del latte vaccino, quindi non li prendo neppure in considerazione: all'interno della gamma è però presente Formula 1 free, privo di latte, glutine e soia e che ha come base le proteine dei piselli. Credo che questo, usato con moderazione, possa essere un valido aiuto all'interno di una dieta equilibrata finalizzata al dimagrimento (ecco massimo 3-4 volte a settimana quando non abbiamo assolutamente tempo per preparare un pasto adatto a noi).

Ecco gli ingredienti: Proteine di piselli (43,5 %), fruttosio, olio di cartamo (fonte di omega 6) , inulina (favorisce la digestione e si trova in grande quantità nel topinambur), addensanti (gomma di guar, gomma di xanthan, carragenina, pectina) calcio citrato (integratore di calcio), potassio fosfato, aromi, agente di carica (cellulosa microcristallina), crusca di mais, emulsionante (lecitina di girasole), L-metionina (aminoacido essenziale contenente zolfo), olio di colza, magnesio ossido, cloruro di sodio, acido L-ascorbico, beta-carotene, acetato di DL-alfa-tocoferile (vitamina E sintetica), succo di mirtillo in polvere, succo di melograno in polvere, edulcorante (sucralosio), fumarato ferroso, nicotinamide (utile per abbassare il colesterolo), prezzemolo in polvere, papaya in polvere, ossido di zinco, calcio D-pantotenato (Vit B5), carbonato di manganese, citrato rameico, cianocobalamina (vit B12) , colecalciferolo (Vit D), cloridrato di piridossina (vit B6), riboflavina (vit B2), cloridrato di tiamina (Vit B1), acido pteroilmonoglutammico (vit B), ioduro di potassio, selenito di sodio, D-biotina (vit H). 

In questo caso gli ingredienti su cui sono dubbiosa sono il fruttosio e il sucralosio come edulcorante, per il resto mi sembra un buon prodotto.

3. Shake homemade: se abbiamo qualche minuto di tempo possiamo realizzare uno shake homemade super-sano e salutare. Ecco come fare. 

Giulia Mandrino

Foto credits: https://www.flickr.com/photos/stone-soup/394857344

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

 

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter