Le nuove pastiglie Leone senza zucchero, per veri golosi

Dire di no allo zucchero senza rinunciare al tradizionale e bellissimo packaging à la belle epoque e, soprattutto, al gusto inconfondibile delle piccole caramelle fragranti e gustose che da un secolo e mezzo (suppergiù: parliamo del 1857, anno di fondazione della storica azienda torinese) si sciolgono sui nostri palati: ora è possibile, perché il Re della Dolcezza ha pensato anche alla salute e ai livelli di glucosio nel nostro sangue!

Vi presentiamo le nuove pastiglie Leone senza zucchero, per veri golosi: le Pastiglie Leonsnella, la novità pensata dal Re della Dolcezza

Le conosciamo tutti, e tutti abbiamo un gusto preferito al quale non resistiamo, da comprare in scatoletta esclusiva o da pescare nei mix tutti gusti. Le Pastiglie Leone sono buonissime e leggere, ma da oggi lo saranno ancora di più.
Se avete deciso di eliminare (o quantomeno ridurre) lo zucchero dalle vostre tavole e dalle vostre ricette (ma anche dalle piccole pause-merenda!) per motivi di salute, per scelta etica o semplicemente perché preferite evitare di assumerne troppo, ne sarete lieti: arrivano le Pastiglie Leonsnella, gommose e senza zuccheri (e senza glutine, come sempre!).

I gusti tra cui scegliere, davvero intensi grazie all'impiego in alta concentrazione di essenze ed estratti di erbe piante aromatiche accuratamente selezionate, sono come sempre irresistibili e variegati: propoli, cannella, limone, balsamiche, liquirizia e mirtillo.

Le pastiglie Leonsnella sono gommose, dicevamo: una novità, così come l'assenza di zucchero o di qualsiasi altro dolcificante di sintesi. Il gusto rimane quello di sempre, buonissimo, ma come sempre Leone punta alla naturalezza, seguendo l'antica tradizione confettiera ed erboristica.

Ecco perché il gusto zuccherino è ottenuto solo grazie all'aggiunta di dolcificanti naturali senza aspartame né edulcoranti di sintesi come il maltitolo e lo xilitolo; essi contengono la metà delle calorie dello zucchero normale e sono perfetti per i diabetici, che li tollerano maggiormente, tenendo così sottocontrollo i livelli di glucosio.

Anche l'ottenimento della consistenza gommosa segue un suo rigore: per scelta, infatti, le Pastiglie Leone non impiegano gelatine animali ma esclusivamente gomma arabica, elemento conosciuto e utilizzato fin dai tempi più antichi per le sue proprietà addensanti e il suo aspetto inodore e insapore, oltre che per il suo bassissimo contenuto calorico e l'alto apporto di fibre vegetali all'organismo.

Quella impiegata nelle Pastiglie Leonsnella è la gomma arabica Kordofan, una fibra vegetale di origine 100% naturale, una resina vegetale il cui aspetto è quello di una lacrima ambrata che scende dal tronco e dai rami dell'acacia Senegal (che cresce, appunto, nella regione Kordofan del Sudan), ultima specie prima del deserto.

Mamme, siate poi contente e tranquille: le Pastiglie Leonsnella gommose e senza zucchero mostrano orgogliose sulla confezione il marchio "Dente Felice", rilasciato dall'associazione "Toothfriendly", composta da esperti del settore odontoiatrico che in maniera no profit vogliono diffondere la cultura della buona salute dei denti, promuovendo i prodotti che non li rovinano. Cosa significa? Significa che potete stare tranquille e serene quando pensate ai dentini vostri e dei vostri bambini: gli ingredienti utilizzati nella ricetta di queste deliziose caramelle non favoriscono l'insorgere delle carie.

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Fruttime, la caramella 100% frutta
La ricetta delle gelee alla frutta
Albergian, dove il buon-gusto è un bene di famiglia
Come preparare i leccalecca alla frutta

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna