Il pesce azzurro

Nelle ricette lo vediamo citato molto spesso, e altrettanto spesso senza alcuna spiegazione o dettaglio per farcelo riconoscere. Parliamo del pesce azzurro, il tipo di pesce che è meglio preferire agli altri per le sue proprietà benefiche. Vediamo quindi insieme di cosa si tratta e quali possono essere definiti “pesci azzurri”.

Il pesce azzurro: cos’è, quali sono le sue proprietà e quali sono le specie che rientrano nella categoria del pesce azzurro

 

Innanzitutto, il pesce azzurro non è una specie o un determinato pesce scientificamente definito, ma la definizione arriva dal commercio, per differenziare quei pesci, di diverse specie, forme e dimensioni, che rientrano tuttavia in una categoria comune, caratterizzata dal ventre di colore argenteo e dal dorso con riflessi blu scuro o verdi-argentei.

Le altre caratteristiche del salmone azzurro comprendono il non avere squame e l’essere davvero molto ricchi di grassi saturi Omega 3, i grassi buoni per l’organismo, così come di oli molto digeribili per l’intestino umano.

L’unico inconveniente del pesce azzurro è l’essere soggetto all’Anisachis, e cioè il parassita che colpisce questo tipo di pesce. L’Anisachis è una sorta di verme che si annida nello stomaco del pesce e che diventa pericoloso per l’uomo se questi mangia pesce azzurro crudo (a meno che questo non sia stato abbattuto per almeno 24 ore a -25 gradi). Attenzione quindi a sardine, tono, merluzzo, acciughe, pesce sciabola, scombro e lampuga: sono infatti questi i pesci azzurri più soggetti al parassita.

Ciò che ha di bello il pesce azzurro, soprattutto nella zona in cui viviamo, è che di molta facile reperibilità nel Mar Mediterraneo, e per questo per il rapporto qualità-prezzo è sempre tra i migliori sul mercato.

Ecco quindi la lista del pesce azzurro:

- l’acciuga o alice

- la sardina (dalla carne tenera e gustosa)

- lo sgombro (con carne più scura e saporita, ottimo con le cipolle)

- l’aringa

- la palamita (simile allo sgombro)

- il pesce spada

- il tonno

- la lampuga

- il palombo

- l’alletterato

- la spatola (o pesce sciabola)

- l’aguglia

- lo spratto (o papalina)

- la costardella

- il suro

- il lanzardo

- l’alaccia

Tra questi possiamo però tranquillamente aggiungere il salmone: non avrà il colore tipico azzurro, ma la sua ricchezza di Omega 3 lo rende altrettanto appetibile.

 

Ti potrebbe interessare anche

Le varietà di pere
Le varietà dei pomodori
Pappa di sogliola
La Vitamina B12
La pappa al nasello
Torta cioccolato e menta
Pesto alla siciliana
10 ricette di bruschette estive
10 idee di Buddha Bowl
Le bacche di Goji italiane sono le migliori del mondo
I benefici della radice di Maca su ormoni e fertilità
8 pappe di pesce per lo svezzamento

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter