E se non mangio proteine animali cosa mangio?

Sono letteralmente sommersa, con mia grande gioia, di domande in merito all'alimentazione naturale per bambini e sullo svezzamento. E la domanda principale è: ma se non do proteine animali cosa do a mio figlio? Ma non ingrassa solo con la pasta?
Ma sono cose che si inventa lei o c'è qualche nutrizionista dietro?
Nel mio piccolo spero di dar voce a una corrente di pensiero, sempre più diffusa, della comunità scientifica internazionale tra cui l'istituto Nazionale dei Tumori di Milano, che con numerose ricerche effettuate su vastissimi campioni di popolazione dimostra che sia necessario limitare drasticamente la quantità di proteine animali.

Qui sotto trovate un prezioso intervento del dott. Berrino dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che ci spiega con termini semplici, quanto ci sia un problema alimentare di eccesso di proteine animali nella nostra alimentazione e quanto purtroppo i bambini siano letteralmente sommersi da queste in quanto vige l'idea che ci debba essere ad ogni pasto una proteina animale nel piatto per crescere bene. Purtroppo le nostre scuole seguono norme non ancora "aggiornate" ma sempre più voci del mondo scientifico stanno tentanto di cambiare le cose: nel frattempo essendoci già una sovrabbondanza di proteine animali a scuola e in generale nella società, è fondamentale almeno a casa nutrirci con un'alimentazione basata su proteine vegetali, cereali integrali, frutta e verdura di stagione. L'alimentazione anticancro infatti non parla di eliminazione al 100% di prodotti animali ma sicuramente di una riduzione drastica.

Tutto il nostro portale di Mamma pret a porter è un progetto alimentare per una cucina più sana fin da piccoli dove trovate ricette semplici e facili da mangiare in famiglia. La difficoltà infatti sta nell'iniziare a sperimentare ricette differenti da quelle a cui siamo abituati, perchè se per 20,30, 40 anni si sono cucinate e mangiate polpette di vitello e pasta al ragù davvero non si sa da dove partire: ma alla domanda "se non mangio proteine animali cosa gli do, frutta?" non posso che rispondere con un elenco di alimenti che potete trovare in un normale supermercato per far comprendere come in realtà sia l'alimentazione tradizionale che diamo ai bambini ad essere povera di varietà:


AL POSTO DI PASTA E RISO BIANCHI
- pasta integrale
- riso integrale
- farro
- avena
- orzo
- miglio
- quinoa
- mais

AL POSTO DELLE PROTEINE ANIMALI
- ceci
- fagioli
- piselli
- fagiolini
- lupini
- fave
- lenticchie
- broccoli
- verdure a foglia larga
- cavoli
- frutta secca
- frutta disidratata
- estratti di frutta e verdura
- semi di lino
- semi di girasole
- semi di zucca
- semi di chia
- per dolcificare sciroppo d'acero e agave
- tofu
- seitan
- bevande vegetali di riso, avena e soya (se è bio)
- latte di cocco
e in generale tutto ciò che è di stagione e non trattato.


Basta come lista? C'è sufficiente varietà? Se non lo fosse andando nei negozi bio la lista quasi raddoppia aggiungendo alghe, miso, lievito alimentare, germe di grano etc...

Credo che questa sia una vera rivoluzione, per la prima volta la medicina ufficiale ci da degli strumenti per stare bene e prevenire malattie potenzialmente mortali. Credo sia il caso di aprire le orecchie e pian piano, e ripeto PIAN PIANO, incominciare a sperimentare il cambiamento e ri-abituare il nostro palato ai gusti autentici dei cibi.

Giulia Mandrino

Video

Ti potrebbe interessare anche

Melograno, frutto invernale buono e sano: le sue proprietà e le ricette
Apple pie: la ricetta sana e facile senza latticini
Broccoli, le proprietà e le idee per farli mangiare ai bambini
Tiramisù veg e senza glutine

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna