5 cracker da fare con l’essiccatore

Con l’essiccatore si può fare proprio tutto, mica solo disidratare frutta e verdura per mantenerle più a lungo! E così dopo avervi proposto la nostra ricetta delle meringhe fatte in casa con il nostro Essicco di Siqur Salute e tutte le preparazioni sfiziose che si possono fare con un essiccatore ecco 5 modi per preparare dei buonissimi e sanissimi cracker.

5 cracker da fare con l’essiccatore: da quelli classici a quelli ai semi di lino, i semplicissimi cracker realizzati per disidratazione lenta

  • Mischiate tutti insieme una tazza e mezzo di farine miste (kamut, integrale, di farro…), una tazza di yogurt, 1 cucchiaino di sale e uno e mezzo di lievito, 2 cucchiaini di sesamo e 4 cucchiai di margarina. Stendete poi la pasta ottenuta su di un foglio di carta forno, spolverandovi prima sopra della farina bianca per evitare che si attacchi. Tagliate quindi dei rettangoli e separateli. Appoggiate il foglio ribaltato sul piano dell’essiccatore e toglietelo (lasciando così i cracker su di esso). Cospargete ora con altra margarina la superficie dei cracker. Accendete quindi a 65 gradi e lasciate cuocere per 8 ore.

(foto 1 http://www.vitality4life.it/blog/cracker-crudisti-preparati-con-lessiccatore/)

  • Frullate in una ciotola 250 grammi di semi di lino lavati e lasciati in ammollo per qualche ora, 3 manciate di mandorle pelate (anche queste meglio se lasciate in ammollo), un centimetro di zenzero grattugiato, 3 cucchiai di salsa tamari, qualche cappero e dell’origano. Spalmate la crema così ottenuta sui ripiani dell’essiccatore coperti con carta forno, e spolverate la superficie con dei semi a vostra scelta (papavero o sesamo). Pretagliate i rettangoli e cuocete per 24 ore a 40 gradi.

(foto 2 http://www.essiccare.com/2012/06/26/cracker-di-semi-di-lino/)

  • Al posto dei capperi e della salsa tamari potete aggiungere nell’impasto un mazzetto di erba cipollina, 10 pomodori essiccati e una manciata di olive verdi denocciolate, per un gusto pazzesco! Cuocete alla stessa temperatura e per lo stesso tempo, controllando verso la fine delle 24 ore il grado di secchezza.

(foto 3 https://ravanellocurioso.wordpress.com/2014/08/11/cracker-essiccati/)

  • Per dei cracker al pomodoro e peperone, basta frullare 6 pomodori maturi con mezzo peperone rosso (otterrete una bella crema). Aggiungete poi all’impasto due cucchiai di semi di lino tritati e poi altri semi di lino interi fino ad assorbire tutta l’acqua dei pomodori. Stendete sui ripiani dell’essiccatore in uno strato di circa 2 millimetri e lasciate cuocere per 12 ore a 50 gradi.

(foto 4 http://www.essiccare.com/2016/10/04/cracker-essiccati-al-pomodoro-e-peperone-rosso/)

  • Gli ultimi cracker che vi proponiamo sono buonissimi perché speziati: tritate in un mixer 25 grammi di semi di sesamo, 25 di semi di girasole, 15 di semi di zucca e 75 di semi di lino. Aggiungete poi 500 grammi di pomodori maturi e frullate nuovamente, completando con un cucchiaino di curry, uno di curcuma, uno di zenzero grattuggiato, uno di origano, un po’ di sale e un po’ di pepe. Essicate quindi per 24 ore a 40 gradi, pretagliando i rettangoli di cracker sui ripiani coperti da carta forno dell’essiccatore.

(foto 5 http://www.rawgood.it/cracker-speziati/)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Chips di cavolo riccio con l'essiccatore
Crackers alla pizzaiola veg con l'essiccatore
Girelle di frutta con l'essiccatore
Dado granulare con l'essiccatore
Un baby monitor per portare sempre con noi i nostri bimbi
Aspiratore nasale sì, aspiratore nasale no?
Scorze d'arancia ricoperte di cioccolata
BeMyBuddy, il baby monitor che rivoluziona la categoria
La ricetta delle meringhe con l'essiccatore
Gli alimenti da essiccare, le preparazioni dal sapore unico
9 idee di snack box per la scuola con Petit Fernand
Creackers ai pistacchi

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter