8 risotti invernali per tutta la famiglia

Bastano il riso e il brodo vegetale, e poi tutti gli ingredienti che più piacciono a voi e alla vostra famiglia: fare un buon risotto è sempre un’ottima soluzione, poiché in questo modo assumerete i benefici dei cereali, unendoli alla bontà e alla salute delle verdure, cucinando velocemente in mezz’oretta un piatto completo e gustoso.

In inverno, poi, un buon risotto scalda sempre le pance e i cuori. Unendo l’utile al dilettevole, quindi, basterà preparare un bel risotto con le verdure di stagione per una cena davvero perfetta.

Ecco 8 risotti invernali per tutta la famiglia: da quello ai broccoli a quello all’arancia, i risotti che scaldano e sfruttano la stagionalità

  • Bietole e spinaci hanno un sapore inconfondibile e un colore verde che vi farà ottenere un risotto che potrete presentare come “risotto al dinosauro”: qui la nostra ricetta, che sfruttiamo tutto l’anno alternando le erbette di stagione in quel momento. 
  • Di nuovo verde e gustosissimo è il risotto ai broccoli. Prendeteli freschi oppure surgelati e lessateli per cinque minuti in acqua salata. Nel frattempo, fate soffriggere una cipolla in un filo d’olio evo con due acciughe sminuzzate e una volta dorate aggiungete nella padella il riso (un pugno per persona), facendolo tostare per un minuto. Aggiungete quindi due mestoli di brodo e lasciatelo assorbire, continuando con questa azione fino a che il riso non sarà cotto (solitamente venti minuti). Cinque minuti prima della fine della cottura, aggiungete i broccoli che avete lessato e del parmigiano (o della ricotta), e mescolate bene bene prima di servire.

(foto 1 http://vegandad.blogspot.it/2010/06/broccoli-risotto.html)

  • Non solo verdura: tra la frutta invernale ci sono le arance, e quindi perché non sfruttarle per un risotto insolito? Ecco quindi il risotto arance e mandorle. Tritate 60 grammi di mandorle e tenetele da parte, quindi tritate uno scalogno e fatelo appassire in un filo d’olio evo. Nella padella aggiungete il riso, mescolate a spruzzate un filo di vino bianco, lasciandolo evaporare. Ora aggiungete il succo di un’arancia, versate un mestolo di brodo alla volta facendolo evaporare e portate a cottura. A fine cottura aggiungete il succo di un’altra arancia, quindi aggiungete le mandorle, del parmigiano grattugiato e mescolate bene.

(foto 2 http://www.cucchiaio.it/ricetta/ricetta-risotto-mandorle-arance/)

  • Zucca e taleggio, connubio perfetto: tagliate a dadini 500 grammi di zucca, quindi fate rosolare una cipolla con un filo d’olio e dopo un paio di minuti aggiungete la vostra zucca. Dopo cinque minuti diventerà tenera, e sarà ora di aggiungere il riso, mescolandolo per un minuto. Aggiungete ora il brodo vegetale a mestolate fino a fine cottura, e alla fine unite 200 grammi di taleggio a dadini, mescolando fino a scioglimento. Se il gusto del taleggio per voi è troppo forte, basterà sostituirlo con dell’alpigiana, della ricotta o della robiola.

(foto 3 http://www.agrodolce.it/ricette/risotto-zucca-taleggio/)

  • Aggiungendo al risotto alla zucca dei funghi otterrete un risotto dal sapore ancora più invernale: metteteli in padella insieme al riso e alla zucca verso metà cottura, facendoli ammorbidire per mezz’oretta in acqua prima di buttarli dentro.

(foto 4 http://www.mytasteit.com/r/risotto-alla-zucca-e-funghi-37328089.html)

  • Buonissimi, da soli o in piatti più elaborati, sono i carciofi. Per farne un risotto, prendetene 6 e puliteli (eliminando le foglie esterne e tagliando le estremità legnose; tagliate quindi il gambo, divideteli a metà togliendo la barba e tagliateli a fette). Metteteli in padella con un filo d’olio e una cipolla tritata, salate e pepate e fate cuocere a fuoco dolce per dieci minuti, con il coperchio abbassato. Una volta ammorbiditi, toglieteli dal fuoco e tritateli (tenendone qualcuno da parte per guarnire). Procedete quindi alla preparazione del risotto: fate soffriggere una cipolla in olio, aggiungete il riso lasciandolo tostare per un minuto e aggiungete brodo vegetale fino ad assorbimento e a cottura completata. La crema di carciofi andrà aggiunta a metà cottura, mentre a fine cottura basterà aggiungere del parmigiano per mantecare e servire guarnendo con i carciofi tenuti da parte.

(foto 5 http://www.nonsolopiccante.it/2013/04/04/risotto-ai-carciofi/)

  • Il radicchio è autunnale, ma quello tardivo si trova anche in inverno. E con il melograno otterrete un risotto tra l’amaro e l’acidulo davvero particolare. Fate rosolare una cipolla in un filo d’olio, quindi aggiungete il vostro riso, fate tostare e iniziate con il brodo a mestolate fino ad assorbimento. Aggiungete il succo di un melograno, che avrete ottenuto passandone i chicchi in un passaverdura, quindi appena la prima mestolata si è assorbita aggiungete un radicchio tagliato a listarelle. Continuate con il brodo fino a fine cottura, quindi spolverate e mantecate con del parmigiano e servite guarnendo con qualche chicco di melograno.

(foto 6 http://ricette.donnamoderna.com/risotto-al-radicchio-e-melagrana)

  • Infine ecco il risotto con la verza, crocifera invernale super benefica. Fate appassire una cipolla in una casseruola con un filo di olio evo, aggiungete il riso, fatelo tostare a aggiungete 5 foglie di verza pulite e tagliate a quadratini. Aggiungete un mestolo di brodo alla volta fino a fine cottura e mantecate con del parmigiano o del lievito alimentare in scaglie (per una ricetta veg).

(foto 7 http://www.mytasteit.com/r/risotto-con-la-verza-49817730.html)

Ti potrebbe interessare anche

I risotti nel barattolo da regalare a Natale
Le varietà di zucchine
Le varietà dei pomodori
10 idee di Buddha Bowl
Insalata di riso nero con gamberi, basilico, pomodorini e fagiolini.
8 pappe di riso per lo svezzamento naturale
Insalata di pollo, sedano e pecorino
Paella di pesce e verdure per bambini super veloce
Insalata di riso nero con feta, noci e melograno
8 ricette con il riso nero
10 ricette senza glutine per lo svezzamento
La mela, il frutto così semplice da essere perfetto: le proprietà e le ricette

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter